Mousse di vino

La mousse di vino è un dessert perfetto da preparare con ogni buon vino che si rispetto.

Oggi proponiamo la mousse di vino utilizzando un ottimo Chardonney doc, un raffinato vino piemontese: è un dessert creato appositamente con un vino dal sapore elegante, appositamente aromatizzato e arricchito da altri sapori.

Lo Chardonney doc, dal sapore secco e morbido, è un vino piemontese, indicato per pasteggiare ed è perfetto per accompagnare la selvaggina o formaggi molto aromatizzati.

Vinitaly, 7-10 aprile 2013, salone internazionale del vino

Vinitaly è un fiore all’occhiello dell’Italia visto che rappresenta l’evento di maggior riferimento del settore vinicolo: solo nel 2012 ha ospitato oltre 4 mila espositori, su un’area espositiva dislocata si 95 mila metri quadri, con un afflusso di 140 mila visitatori. 

Insomma l’interesse è notevole anche perché durante i quattro giorni della manifestazione sarà possibile partecipare a eventi, degustazioni e workshop proposti dagli operatori del settore.

Sangria bianca


Una delle bevande alcoliche spagnole più famose ed apprezzate in tutto il mondo è la sangria. La sangria tradizionale viene preparata con il vino rosso, ma questa versione prevede l’utilizzo del vino bianco come lo spumante o la champagne. Immancabili sono le spezie e la frutta che verranno aggiunte al fine di intensificare il sapore. Può essere servita per accompagnare la paella.

INGREDIENTI (x 8 persone)
1 litro e ½ di vino bianco (spumante o Champagne)
2 limoni
2 arance
120 gr di zucchero
6 chiodi di garofano
3 pezzetti di cannella
1 bicchierino di vodka secca
1 Melone da 1 da 1 kg
2 pesche noci

Cocktail alla melagrana

La melagrana è un frutto che vanta innumerevoli proprietà e sebbene sia tradizionalmente associato alle feste di fine anno, andrebbe mangiato con regolarità.

La melagrana fa bene alla pressione, è ricco di antiossidanti, fa bene alla pelle… il sapore un po’ acidulo dei grani è perfetto per la preparazione della classica insalata di buon augurio, ma anche per la preparazione di un cocktail alcolico e colorato che potrete servire in ogni momento dell’anno.

Casarecce con pesto alla siciliana


Oltre al tradizionale pesto alla genovese esiste anche il “pesto alla siciliana”. È un piatto gustoso e fresco, proprio per questo di solito viene servito soprattutto nei mesi estivi, ma può essere preparato senza problemi anche in inverno.

INGREDIENTI (4 persone)
1-2 spicchi d’aglio
Basilico
Olio extra-vergine d’oliva
100 gr di parmigiano reggiano grattugiato
400 gr di pasta (consigliate le casarecce)
Pepe macinato
50 gr di pinoli
500 gr di pomodori ramati
150 gr di ricotta di mucca
Sale

Quale vino scegliere per servire un dolce

Scegliere il giusto vino da abbinare ad un dolce è molto difficile. Di solito la maggior parte delle persone sceglie un vino secco o uno spumante brut perché credono che nel momento in cui serviamo un dolce bisogna a creare un contrasto per poter eliminare la sensazione di dolce. In realtà non è del tutto vero, infatti secondo la scuola italiana bisogna sottolineare la sensazione del dolce, andando quindi a rispettare il principio della concordanza che prevede l’esaltazione di una determinata caratteristica della pietanza attraverso il vino.

Moscato d’Asti di casa Rinaldi

A Ricaldone un paese di soli 687 abitanti in provincia di Alessandria sulle colline dell’alto Monferrato troviamo l’azienda Rinaldi Vini.

L’azienda è a condizione familiare ed è stata fondata nel 1961 da Oreste Rinaldi. Ora l’attività è proseguita dal figlio Andrea con l’aiuto della sorella Paola.
Su una superficie occupata da 14 ettari di vigneto tutti di proprietà sono coltivate, con metodi tradizionali che sposano le migliori innovazioni tecnologiche, uve di grande qualità che danno vita a ben dieci tipi di vino.

Vino greco tradizionale, la retsina

Sicuramente uno dei sapori che più facilmente si ricordano, delle vacanze in Grecia, è quello della retsina, il vino tradizionale diffuso in tutto il paese ellenico. Particolarmente apprezzato, soprattutto durante la stagione calda, il fresco aroma resinato del vino ha una sua origine storica ben precisa. Si trattava infatti del modo con cui in passato si preveniva l’ossidazione del vino e se ne garantiva più a lungo la conservazione, soprattutto nei luoghi più caldi.

Pigato – Cascina Feipu dei Massaretti

La Liguria è una sottile striscia di terra che si affaccia sul mare, “poca terra e tanto mare” , che malgrado il suo territorio impervio si presenta ricca di vitigni autoctoni di grande pregio.

Oggi vi presentiamo il vitigno a bacca bianca “Pigato”, caratteristico della Riviera Ligure di Ponente, da cui si ottiene il vino omonimo. Il nome Pigato deriva probabilmente da “pigau” o “pigou” che nel dialetto di Albenga sta ad indicare le macchie di ruggine distribuite sulla superficie dell`acino, le pighe.

Produttore di eccellenza del vino Pigato è la Cascina Feipu dei Massaretti che si trova all`interno della Riviera Ligure di Ponente Pigato DOC.

Lugana Gran Guardia – Montresor

La storia della famiglia Montresor ha origini antiche e nobili che risalgono alla seconda metà  del seicento,in Francia quando il loro capostipite, il conte Claude de Montresor, era consigliere del duca D`Orleans. In quell`epoca una parte della famiglia Montresor si trasferì dalla Francia in Veneto dove acquistarono terreni vitati con l`intento di produrre vino.

Dall`ora ad oggi si sono succedute diverse generazioni di produttori che hanno portato l`azienda Montresor ad essere una delle più famose del mondo. Attualmente l`azienda è gestita da Paolo e Giorgio Montresor che con un centinaio di ettari di vigneto producono vini bianchi, rossi e spumanti. Oggi vi proponiamo un vino bianco importante, il Lugana Gran Guardia Montresor.

Capri – Casa vinicola Tiberio

Passeggiando lungo i sentieri dell` isola di Capri rimarrete incantati alla vista dei vigneti coltivati su terrazzamenti che scendono a picco verso il mare.

Da queste vigne si ottiene un antichissimo vino, dal nome “Capri”,già  noto ai tempi dei romani.

Il vino Capri è stato tra i primi vini della Campania, nel 1977 a ottenere il marchio DOC. Tra le cantine più note dell`isola spicca la casa vinicola Tiberio, già  nota come “Cantina Isola di Capri”.

Prosecco Carpene` Malvolti Extra Dry

Quale delle vostre più importanti occasioni non è cominciata con un gradevole aperitivo a base di Prosecco? Molti si chiedono cosa vuol dire “Prosecco”.

Non è altro che il nome della varietà  da cui viene prodotto questo particolare vino, famoso per la sua piacevolezza, ricercato come aperitivo ma camaleontico nel suo genere perché molto spesso utilizzato anche come vino da pasto o fine pasto.

Il vitigno è a bacca bianca e viene prodotto nella zona del Trevigiano, in un territorio compreso tra Conegliano, Valdobbiadene e Vittorio Veneto.

Cosa bere insieme al tiramisù

Dopo avere provato l`esperienza sensoriale di una porzione (una sola?) di tiramisù al caffè o di Zuppa Inglese, il palato richiede qualcosa che ridesti dall`estasi e che lavi via la sensazione pannosa e cremosa dalla bocca.

A questo scopo è indicato un vino dolce frizzante come il Moscato d`Asti Spumante, vino tipico piemontese prodotto con uve Moscato bianco delle province di Asti, Alessandria e Cuneo.

Un Moscato d`Asti Spumante di grande pregio è La Selvatica, un D.O.C.G. prodotto dalla Azienda Agricola Caudrina di Romano Dogliotti a Castiglione Tinella (CN).

Ca` Bolani – Muller thurgau Frizzante

La proposta di oggi è un vino fresco e vivace ideale per aperitivi sfiziosi frequenti in questo periodo estivo e se incontra il vostro gusto lo si può godere a tutto pasto.

Si tratta di un Muller Thurgau Frizzante Cà  Bolani, proveniente dalla tenuta Zonin, IGT delle Venezie prodotto in Friuli, regione la cui vocazione è produrre grandi vini bianchi. Questo vitigno nasce dall`incrocio di uve Riesling e Sylvaner e si è adattato egregiamente nei territori veneti in cui viene prodotto.