Aragosta in court-bouillon

L’aragosta è il più pregiato dei crostacei, rinomato per le sue carni tenere dal sapore delicato e per poter apprezzare meglio il sapore dell’aragosta è bene portarla in tavola senza troppi condimenti elaborati.

 

Prepariamo oggi l’aragosta in court-bouillon, un secondo piatto di pesce molto raffinato e pregiato, ma dalla preparazione semplicissima. 

Soufflè al salmone

Ricchissimo di omega 3, il salmone è un alimento che andrebbe portato in tavola con una certa regolarità e mangiato almeno tre volte a settimana. 

Fresco o affumicato, il salmone può essere servito non solo come secondo piatto, ma è anche ottimo anche per preparare un gustoso primo-secondo piatto che arriva direttamente dalla cucina francese. 

Navarin con verdure

La navarin con verdure è un piatto molto popolare in Francia che viene preparato abitualmente. In pratica si tratta di uno spezzatino di carne che può essere di agnello, ma anche di manzo o di maiale.

Qualche vantaggio? Può essere preparato con un certo anticipo ed è una ricetta che potrete personalizzare: servita con le verdure di stagione ad esempio diventa un piatto primaverile. 

Quiche porri e brie

La quiche porrie e brie è una torta rustica facile da preparare che può risolvere la preparazione d una cena in qualsiasi momento: è perfetta come secondo piatto accompagnato magari da un contorno fresco.

In alternativa può essere indicata anche come antipasto, da servire tagliata a quadrotti. 

Remoulade di sedano rapa

La salsa Remoulade è un classico della cucina francese: si tratta di una salsa fredda molto ricca e molto versatile che servita con pane e prosciutto ricrea perfettamente l’atmosfera del bistrot.

Prepariamo la salsa remoulade con sedano rapa, un ortaggio piuttosto particolare di cui si consuma la radice, di colore bianco e dalla forma quasi sferica.

Insalata Ladurée

L’insalata Ladurée è un tipo di insalata tipicamente francese che si caratterizza per il connubio di due sapori completamente diversi, il dolce e il salato e realizzata dalla celebre Ladurée che si occupa non solo di dolci, ma anche di delizie salate.

Si tratta di un’insalata molto particolare che va servita non solo fra le pietanze e il dolce, ma che può essere considerata un’insalata adatta anche come piatto unico e soprattutto in estate.

Si tratta infatti non della solita insalata, ma di un’insalata ricca di molte verdure e ortaggi e di una particolare salsa.

Petit fours alle mandorle

Si chiamano petit fours e sono piccoli, deliziosi, pasticcini da mangiare quasi in un sol boccone.

A battezzare con questo termine questi dolcetti è stato il cuoco francese Carême, visto che erano così piccoli da essere anche cotti in un piccolo forno.

In realtà con il termine petit fours si indicano piccoli dolcetti che possono essere di diverso genere, dai pasticcini con le ciliegie ai cioccolatini, dai croccantini alle meringhette: in tutti i casi rappresentano un tocco delicato e raffinato sulla tavola e sono perfetti per concludere un pasto o da assaporare per accompagnare un tè. 

Pain au chocolat

Per una colazione davvero speciale e dal tocco francese possiamo proporre il classico pain au chocolat, deliziosi fagottini di sfoglia ripieni. Perfetti se accompagnati ai croissant e al tipico caffelatte.

Preparare il pain au chocolat per colazione è abbastanza impegnativo, ma non proibitivo: vi occorrono molto tempo (dovrete preparare l’impasto la sera precedente e avere un bel po’ di tempo a disposizione) e un po’ di pazienza…

Vediamo gli ingredienti

Soufflé al parmigiano

Il soufflé nasce in Francia, come preparazione dolce e salata: la difficoltà non sta tanto nella preparazione, quanto nella cottura che deve avvenire molto lentamente.

Il rischio maggiore è che il soufflè si sgonfi. In effetti tutta l’essenza della preparazione sta proprio nel termine: è il participio passato del verbo francese souffler che vuol dire soffiare, procedimento con cui avviene la cottura. Ottima variazione salata del soufflé è senza dubbio il soufflé al parmigiano. 

Tournedos alla Rossini

Il Tournedos alla Rossini è un secondo piatto di carne molto prelibato e veloce da cucinare: si tratta di un piatto della cucina francese realizzato dallo chef Moisson appositamente per  Giaocchino Rossino, il compositore pesarese che con la sua musica conquistò anche Parigi.

Indispensabile è la scelta della carne: dovrete procurarvi dei cuori di filetto di bovino adulto. vediamo i passi necessari per la preparazione del Tournedos alla Rossini. 

Burro aromatizzato

Il burro arricchito di vari gusti ed aromi fa parte, più che della cucina italiana, di altre tradizioni culinarie, come quelle francesi e del Nord Europa. Alcuni burri aromatizzati sono assolutamente conosciuti e celebri, come il burro alla senape, ingrediente fondamentale del sandwich preparato in Francia con la baguette, o il burro “Maitre d’Hotel”, con cui vengono servite, sempre in Francia, le carni alla plancia o grigliate. Una procedura tutto sommato semplice, quella del burro aromatizzato, che consiste nel miscelare al burro i diversi aromi.