Un caffé per un consiglio: il caffè è sempre una scusa

Quante volte vi è capitato di chiedere ad un amico, ad un’amica, al vostro amore segreto, al vostro partner, di prendere un caffé insieme? In fondo non era forse la scusa per fare due chiacchiere, scambiarsi confidenze e donarsi l’un l’altro? Parte da questo concetto l’iniziativa di Io Consiglio. 

Ricette dessert al caffè – Bon bon borracho

Quello che vi proponiamo in questa ricetta è un simpatico e fresco dessert al gusto di caffè. La presenza di questa bevanda, del mango e della menta lo rende particolarmente adatto ad una pausa in un caldo pomeriggio estivo. Va bene però anche a metà mattina. E’ sicuramente esotico l’abbinamento di questo bon bon borracho e non deluderà i curiosi a caccia di novità. 

Caffè shakerato


Nelle giornate in cui fa molto caldo, come quelle primaverili e quelle estive, un’alternativa molto valida con la quale possiamo sostituire il classico caffè consiste nel bere un Caffè shakerato. Viene preparato appunto shakerando i cubetti di ghiaccio, lo zucchero ed il caffè. Al fine di realizzare la ricetta nel migliore dei modi è opportuno utilizzare lo zucchero liquido al posto dello zucchero semolato, questo perché lo zucchero di canna semolato potrebbe non sciogliersi completamente per il freddo. Un altro segreto consiste nel preparare i cubetti di ghiaccio utilizzando la stessa acqua del caffè .
Altre bevande al caffè molto buone sono il caffè viennese e l’irish coffee.

INGREDIENTI
2 tazzine di caffè espresso bollente
3 cucchiai di zucchero di canna liquido 3
8-10 cubetti di ghiaccio

Kahwa, il caffè alla turca

In Italia beviamo il tipico caffè espresso, negli Stati Uniti è diffuso il caffè americano lungo e scuro: il caffè si beve in (quasi) tutto il mondo, ma conosce molte variazioni e può essere preparato in modo diverso da Paese a Paese.

Abbiamo già parlato dell’ottimo caffè viennese, gustosa preparazione arricchita con panna, ma oggi proponiamo la kahwa il tipico caffè turco o alla turca. Il caffè alla turca è una preparazione molto diffusa non solo in Turchia, ma anche nei paesi arabi in generale.

La ricetta originale, arrivata fino ai nostri giorni, risale al Cinquecento con ogni probabilità e anche oggi il caffè alla turca o Kahwa, va bevuto in tazzine basse e piccole. 

Caffè GinSeng

Gli italiani, si sa, sono un popolo di bevitori di caffè e in effetti i benefici del caffè per la salute sono molteplici, ma, come in tutte le cose, non bisogna mai abusarne perchè la caffeina è un eccitante, ma, oltre a questo, potrebbe causare dei danni allo stomaco.

Il caffè aiuta la digestione dopo un pasto pesante oltre che ad avere dei benefici sullo stato mentale. Il caffè, abbiamo visto, è utile anche in cucina per la preparazione di ottimi dolci come ad esempio il tiramisù o la crema al caffè.

E se molti non riescono a fare a meno del caffè, altri hanno imparato a bere il caffè al ginseng, ultimo nato in ambiente culinario. Sono ormai tanti gli italiani che rinunciano al caffè per bere un caffè al Ginseng.

Ricetta crema al caffè

Dopo aver visto la crema chantilly utilissima in pasticceria per la preparazione di torte deliziose alla frutta oltre che alla crema pasticcera anch’essa ideale per farcire i bignè e i profiteroles. Oggi vogliamo imparare a creare una gustosa crema al caffè.

E’ chiaro che vi consiglio di usare un buon caffè, possibilmente non 100% arabica per evitare il gusto acidognolo. Non vi consiglio di utilizzare nemmeno il caffè più caro del mondo perchè sarebbe inutile.

La preparazione della crema al caffè è molto semplice e qui di seguito possiamo vedere gli ingredienti per la quale è composta.

Il frutto del caffè

ll frutto contiene due semi di forma semisferica, appoggiati l`uno contro l`altro e rivestiti da una pellicola detta pergamino: sono i chicchi di caffè.

Il miglior caffè al mondo

Non si può parlare di caffè senza prima menzionare la regione Kaffa dell’Etiopia dove appunto la pianta del caffè cresceva spontaneamente e dove la maggior parte degli abitanti usavano spremerne i frutti maturi creando così una bevanda rossastra che dava effetti eccitanti e proprio per questo veniva spesso usata anche come medicinale naturale.

In ogni caso è quasi impossibile dare una denominazione geografica precisa al caffè e alla sua scoperta come bevanda, molti infatti sostengono che il nome derivi dall’arabo “qahwa” e dalla sua evoluzione turca “qahvè” dislocando la scoperta dalla Persia allo Yemen fino a raggiungere appunto l’Etiopia.