Ricette estive – Frittata ai peperoni

di Alba D'Alberto Commenta

Le frittate sono  uno dei piatti tipici delle tavole estive. Uno dei loro pregi è quello di poter essere cucinate in anticipo, decisamente prima dell’arrivo degli ospiti, e di poter essere servite anche fredde. In questa ricetta scoprirete come preparare un’ottima frittata ai peperoni, veloce da preparare e di grande gusto, ideale piatto freddo anche al sacco. 

Ingredienti della frittata ai peperoni

  • un grosso peperone verde
  • 200 g di patate
  • 6 uova
  • qualche foglia di salvia fresca
  • uno spicchio d’aglio
  • un pizzico di peperoncino in polvere
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale  

Preparazione 

Per preparare la frittata ai peperoni dovete per prima cosa lavare le patate, sbucciare, tagliarle a dadini e lessarle in un pentola in cui avrete fatto bollire dell’acqua salata. Basteranno 5 minuti di cottura e le patate saranno al dente, quindi scolatele. 

Procedete quindi con la preparazione del peperone. Dovete lavare il peperone, privarlo del picciolo, e tagliarlo a striscioline facendo attenzione ad eliminare tutti i semi. 

Fate riscaldare quindi una padella antiaderente con un po’ di olio, mettetevi dentro l’aglio che avrete sbucciato e realizzato in un trito, aggiungete il peperone, la salvia e le patate. Aggiustate di sale e cuocete a fuoco basso per almeno 4 o 5 minuti. 

In una ciotola a parte dovete sbattere le uova insieme al peperoncino, aggiungete un pizzico di sale e versate questo composto sulle verdure in cottura. Mescolate con cura in modo da dare la giusta forma. La frittata deve essere cotta prima da un lato e poi dall’altro, ragione per cui andrà girata per ottenere un risultato ottimale.

Per servirla trasferitela in un piatto di portata. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>