Un secondo piatto molto particolare e soprattutto semplice da realizzare è la Frittata di ortiche. L’ortica è una pianta tipica dotata di particolari peli che a contatto con la pelle hanno un effetto urticante. Se i peli urticanti vengono eliminati la pianta può essere utilizzata in cucina per la realizzazione di numerosi manicaretti. La realizzazione di questa ricetta è molto semplice, la frittata infatti potrà essere preparata in circa 10 15 minuti.
Altre frittate molto gustose sono la Frittata alla veneta e la Frittata soufflè.

INGREDIENTI
40 gr di burro
5 uova
400 gr di ortiche
40 gr parmigiano reggiano grattugiato
Sale q.b.
Pepe q.b.

PREPARAZIONE
Indossare i guanti in lattice in maniera tale da proteggerci dalle sostanze urticanti presenti sulle foglie delle ortiche. Pulire le ortiche togliendo gli steli e conservando le foglie. Immergere le foglie in una bacinella con dell’acqua fredda e lavarla accuratamente.
Riempire una pentola con dell’acqua, portarla ad ebollizione e cuocere le foglie di ortica per circa 10 minuti. Scolare le foglie e pressarle in maniera tale da far fuoriuscire il liquido che avranno assorbito durante la cottura.
Rompere le uova in un piatto, condirle con un pizzico di sale e pepe, aggiungere il parmigiano reggiano grattugiato e sbatterle con una frusta o con una forchetta.
Mettere sul fuoco una padella antiaderente di medie dimensione e scogliere il burro. Aggiungere le foglie di ortica e saltarle per qualche secondo. Fatto ciò versare le uova, uniformare il tutto e cuocere la frittata su entrambi i lati.
Cuocere la frittata a fuoco lento per circa 8 minuti. La frittata può essere servita sia calda che fredda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>