Frittata alla veneta

di Fabiana Commenta

La classica frittata arricchita con acciughe e pomodoro

Versatili in cucina e molto nutrienti, le uova sono perfette per le preparazioni dolci e salate e molto spesso possono risolvere molto velocemente anche una cena.

Parliamo della frittata, un piatto “povero” e facilissimo da preparare che può essere personalizzata in mille modi diversi, come ad esempio, le cipolle, gli asparagi, le zucchine… tanto per fare qualche esempio…

Prepariamo oggi la frittata alla veneta, un particolare tipo di frittata arricchita dalle acciughe e dal pomodoro.

 

 

INGREDIENTI

  • 4uova
  • 4 filetti d’acciughe dissalate
  • prezzemolo
  • 150 g di polpa di pomodoro
  • 2 cucchiai d’olio
  • Mezzo spicchio d’aglio
  • Sale
  • Pepe

 

FRITTATA SOUFFLÈ 

 

OMELETTE

 

PREPARAZIONE

 

Per preparare una frittata avete bisogno di una padella grande e antiaderente: mettete all’interno della padella un po’ di olio e un mezzo spicchio d’aglio. Se preferite potrete optare per il burro, un po’ più grasso, ma decisamente saporito.

Nel frattempo risciacquate le acciughe e create una sorta di pesto: quando l’aglio comincia ad imbiondire dovrete aggiungere anche il prezzemolo, la polpa di pomodoro, il pepe e il sale.

Lasciate cuocere tutto per circa cinque minuti circa, poi versate tutto il composto all’interno di una terrina.

Togliete l’aglio e poi lasciare raffreddare tutto. Nel frattempo sbattete le uova in un recipiente aiutandovi con una forchetta, poi aggiungete insieme altri ingredienti anche le uova. Mescolate con un cucchiaio di legno e quando l’olio comincia a fare fumo, versate nella padella tutto il contenuto della terrina, continuando a mescolare.

Muovete il composto facendo in modo tale che aderisca su tutta la superficie della padella: la frittata comincerà a rapprendersi nel giro di pochi minuti. 

Quando sarà arrivato il momento giusto, scuotete un po’ la padella per staccare la frittata. Voltare la frittata capovolgetela per farla cuocere dall’altra parte: se non riuscite a farla saltare, potreste toglierla dalla padella e metterla su un piatto da servizio grande. Capovolgetela e terminata la cottura dall’altro lato, aggiungendo all’interno della padella il resto dell’olio o il burro e lasciate dorare la frittata dall’altra parte.

Tagliate la frittata e servitela: sarà perfetta come antipasto o come secondo piatto un po’ rustico. 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>