Timballo ai finocchi ricetta tradizionale

di Vito Verna 1

Il timballo ai finocchi abruzzese con besciamella vegetale è adattissimo a quanti desiderino gustare un primo piatto sfizioso conservando una linea invidiabile.

Una gustosissima ricetta tipica della cucina tradizionale dell’Abruzzo, regione che ci ha saputo regalare capolavori gastronomici quali il torrone al cioccolato, i ravioli abruzzesi e la Cassata di Sulmona, è senza dubbio alcuno il timballo ai finocchi, primo piatto a base di lasagne, besciamella vegetale e, appunto, finocchi.

Vediamo subito come preparare un’altra delle ricette tradizionali di Ode al Vino.


INGREDIENTI

– 4oo grammi di lasagne

– 1 chilogrammo di finocchi

– 100 grammi di parmigiano

– 100 grammi di gruviera

– besciamella vegetale

– 1 spicchio d’aglio

– noce moscata q. b.

– olio d’oliva

– sale q. b.

– peperoncino rosso q. b.

– Pulire accuratamente e tagliare (a listarelle abbastanza spesse) i finocchi.

– Bollire i finocchi in abbondante acqua salata provvedendo a scolarli ancora al dente e ricordando di conservare l’acqua di cottura con la quale prepareremo la besciamella vegetale

[RICETTA] BESCIAMELLA VEGETARIANA

– A parte avviare una padella a fuoco moderato con un filo d’olio, l’aglio e il peperoncino. Non appena l’aglio comincerà ad imbiondire aggiungere i finocchi che porteremo a cottura definitiva.

– Nel frattempo bisognerà cominciare a cuocere la lasagne ad una ad una in abbondante acqua salata, provvedendo a scolarle con una schiumarola e a disporle, adeguatamente distanziate, sopra un panno umido.

– A parte si provvederà a grattugiare, in un unica capiente terrina, sia il parmigiano che il gruviera.

– Infine bisognerà ungere una capiente teglia da forno, disponendo a strati, sino a completo esaurimento, gli ingredienti precedentemente preparati, componendo quindi il nostro timballo e facendo attenzione a che l’ordine sia lasagne, besciamelle vegetale, formaggio grattugiato e finocchi.

– Cuocere in forno preriscaldato a 180° centigradi per circa 20 minuti e servire ancora calda con una spolverata di formaggio fresco.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>