Ricetta brasato classico

di Cristina Baruffi Commenta

Il brasato al barolo è una ricetta tipica piemontese, in cui la carne di bovino viene fatta cuocere a fuoco lento con le spezie e il vino che da il nome a questa ricetta.

Il brasato al barolo è una ricetta tipica piemontese, in cui la carne di bovino viene fatta cuocere a fuoco lento con le spezie e il vino che da il nome a questa ricetta. In passato abbiamo proposto altri piatti di carne come l’arrosto di tacchino, il cinghiale alla cacciatora e la punta di vitello al forno, ma siamo certi che apprezzerete quest’ultima prelibatezza made in Italy. Il barolo è un vino ottenuto dalla fermentazione del Nebbiolo, di Origine Controllata e Garantita (DOCG), famoso nel mondo per la sua complessità organolettica, in cui si alternano profumi di vaniglia e viola alle spezie.

Il nome scelto è quello della nobile famiglia Falletti, marchesi di Barolo che iniziarono la produzione di questo “nettare degli Dei” nel 1800.
Ingredienti:


– 1,5 Kg di manzo
– 1,5 lt di Barolo
– 2 carote
– 2 gambi di sedano
– 3 cipolle
– qualche foglia di alloro, salvia e rosmarino
– pepe nero in grani
– un bastoncino di cannella
– noce moscata grattugiata
– una decina di bacche di ginepro
– chiodi di garofano
– olio extravergine di oliva
– burro
– sale

Preparazione

Mettere la carne di manzo in un contenitore alto con le verdure tagliate a cubetti e tutte le spezie, poi coprire con il barolo e lasciare marinare per circa 24 ore.

Sgocciolare la carne e cuocerla da entrambi i lati con olio e burro con tutti gli aromi e il vino usato per la marinatura e salare più o meno a metà cottura. Terminata la cottura disporre la carne su un piatto da portata e nel frattempo frullare le verdure e il vino con la fecola di patate per fare una salsa densa per accompagnare il piatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>