Ragù bianco di carciofi


Un piatto molto buono tipico della tradizione culinaria campana e bolognese è la pasta al ragù. Un alternativa molto particolare di questo piatto è il Ragù bianco con carciofi. La realizzazione di questo piatto non è difficile anche se il tempo di preparazione è abbastanza lungo, circa 60-90 minuti. Ingredienti principe di questa pietanza è proprio il carciofo che col suo sapore amarognolo creerà un contrasto alla dolcezza della carne cotta col vino.

INGREDIENTI
250 gr di macinato di vitello
250 gr di salsiccia
5 carciofi (circa 450 gr)
60 ml di vino bianco
1 spicchio d’aglio
Timo q.b.
400 gr di pasta tipo spaghetti
Brodo vegetale q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Currywurst


Una pietanza tipica della Germania, specialmente della sua capitale Berlino, sono i Currywurst ovvero un wrustel di vitello servito con salsa al pomodoro e curry giallo. Viene venduto in quasi tutti i chioschetti o fast food della città.
Secondo la leggenda il piatto fu preparato per la prima volta da Herta Heuwer nel 1949 nel suo ristorante a Berlino. Da quel giorno il piatto è diventato famoso e si è diffuso in tutto il paese. Il piatto è diventato così importante che è stato addirittura creato un museo in suo onore, il Deutsches Currywurst Museum, dove viene raccontata la sua storia e come prepararlo.
Altri piatti tipici della tradizione culinaria tedesca sono le Patate alla bavarese e le Kartoffelpuffer(frittelle di patate).

INGREDIENTI
4 wurstel bianchi di vitello
Olio extravergine d’oliva q.b.
5 cucchiai di curry giallo
1 cipolla piccola
1 cucchiaino di paprika
1 cucchiaino di cumino
1 bicchiere d’acqua
Sale q.b.
250 gr di passata di pomodoro
250 gr di salsa Ketchup

Fonduta al doppio cioccolato con spiedini di panettone

Se durante le feste natalizie abbiamo degli ospiti speciali potremmo servire il classico panettone in maniera particolare, ovvero facendo degli spiedini di panettone accompagnati da una fonduta al doppio cioccolato nella quale inzupparlo. Questa soluzione può essere anche utilizzata dopo le feste nel caso in cui ci siano rimasti alcuni panettoni e volessimo preparare un dolce particolare e diverso dai soliti.

Quale vino scegliere per servire un dolce

Scegliere il giusto vino da abbinare ad un dolce è molto difficile. Di solito la maggior parte delle persone sceglie un vino secco o uno spumante brut perché credono che nel momento in cui serviamo un dolce bisogna a creare un contrasto per poter eliminare la sensazione di dolce. In realtà non è del tutto vero, infatti secondo la scuola italiana bisogna sottolineare la sensazione del dolce, andando quindi a rispettare il principio della concordanza che prevede l’esaltazione di una determinata caratteristica della pietanza attraverso il vino.