Arrosto di fesa di tacchino

di Vito Verna Commenta

Ecco la ricetta per la perfetta preparazione dell'arrosto di fesa di tacchino.

 

Una ricetta davvero molto veloce, nonché di estremamente facile preparazione, per preparare un arrostino leggero che soddisfi, grazie al proprio sapore ed alla carne prescelta, ovverosia quella di tacchino, sia il gusto che la salute dei commensali.

IL TACCHINO

Cubetti di tacchino con mela caramellata

Involtini di tacchino con zucchine e cubetti di pomodoro

? Trecce di tacchino al sesamo

 INGREDIENTI

– 800 grammi di fesa di tacchino

– 4 scalogni

– 2 spicchi d’aglio

– 2 bicchieri di vino bianco secco

– un rametto di rosmarino

– un rametto di salvia

– una noce di burro

– un cucchiaio di farina

– olio EVO

– sale

– una manciata di pepe nero in grani

– Pulisci la fesa di tacchino, naturalmente tagliata in un’unica grande fetta, ed infarinala leggermente

– Cospargine la superficie, senza esagerare, con alcuni grani di pepe nero che farai aderire inserendoli, con delicatezza, all’interno della carne

– Lega dunque l’arrosto di tacchino con abbondante spago alimentare ricordandoti, naturalmente, di unire alla carne anche il rametto di rosmarino nonché rametto di salvia

– Prepara un battuto, davvero molto fine, sbucciando, lavando e tritando con accuratezza gli scalogni e l’aglio

– Versa questo preparato in una capiente casseruola antiaderente dai bordi molto alti insieme ad una abbondante noce di burro e ad uno o due cucchiaio di olio extravergine di oliva

– Lascia rosolare adeguatamente il tutto, a fuoco molto basso, sino a che scalogno ed aglio non assumeranno un gradevole colorito dorato

– Unisci la carne e, dopo aver alzato la fiamma, lascia che si colori su ogni lato

– Sfuma dunque con il vino bianco, abbassa la fiamma, regola di sale, chiudi la casseruola con un coperchio e cuoci, rimestando di quando in quando, per circa 60 minuti

– Terminata la cottura deponi la carne sul piatto da portata, slegala e affettala molto finemente

– Versa un cucchiaio di farina ed una noce di burro nella casseruola, lascia addensare il fondo di cottura e, dunque, versalo, ancora bollente, sull’arrosto che, a questo punto, potrai portare in tavola.

 

Foto Credit: Alberghiera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>