Ricetta risotto al Karkadè

di Redazione Commenta

Il risotto al Karkadè con gamberi rossi e fiori di basilico è una ricetta d'alta cucina che unisce acidità, dolcezza e sapidità in un mix unico e inconfondibile di sapori che renderanno particolarmente raffinata ed elegante la vostra cucina.

Il risotto al Karkadè con gamberi rossi e fiori di basilico è una ricetta d’alta cucina che unisce acidità, dolcezza e sapidità in un mix unico e inconfondibile di sapori che renderanno particolarmente raffinata ed elegante la vostra cucina. Nei mesi scorsi abbiamo preparato insieme a voi altri primi piatti come gli spaghetti al limone, pasta alla salsiccia e miele millefiori o il tortino di tonno e pomodori.
Ingredienti:


– 800 g fiori di karkade’
– 2 l acqua minerale naturale
– 8 gamberi rossi
– 8 ostriche selvatiche
– Fiori di basilico
– Olio extravergine di oliva
– 324 g di riso carnaroli

Preparazione

Portare a bollore l’acqua, aggiungere i fiori di karkadè e farli bollire per 5 minuti; lasciarli in infusione per altri 10 minuti a fuoco spento, per permettergli di rilasciare tutti i profumi e la sua acidità. Tostare, quindi, il riso solo con olio extravergine di oliva, sfumare direttamente con l’infuso di karkadè, procedere la cottura del riso sempre con l’infuso bollente, aggiungendo sale. A fine cottura mantecare con olio extravergine di oliva e lasciare riposare per un paio di minuti. Disporre il riso in un piatto e aggiungere i gamberi rossi e le ostriche freschissime e fiori di basilico, e per completare un filo d’olio.