Torta delle Rose

di Fabiana Commenta

Un classico della gastronomia mantovana, perfetto anche per la Festa della Mamma

La Torta delle Rose un dolce classico della città di Mantova e perfetto da servire anche in occasione dell’imminente Festa della Mamma.

La tradizione vuole che si stata realizzata in occasione delle nozze tra Francesco II di Gonzaga e Isabella D’Este, alla fine del XV secolo e che fu creata come omaggio alla sposa.

Da quel momento in poi però divenne un dolce tipico della tradizione culinaria mantovana. 

La Torta delle Rose è bellissima a vedersi: la pasta lievitata con burro e zucchero viene disposta a cerchio in modo tale da formare un cesto di rose. La preparazione richiede un certo impegno (è simile al pan brioche e necessita di una lunga lievitazione), ma di certo è un regalo meraviglioso.

 

INGREDIENTI 

  • Per la pasta
  • 500 gr di farina 00 (meglio se farina di Manitoba)
  • Una bustina di lievito di birra in polvere
  • 100 gr di zucchero
  • Una bustina di vanillina
  • Un cucchiaino di sale
  • Scorza di un limone grattugiato non trattato
  • 2 Uova
  • 100 gr di burro
  • 180 ml di latte tiepido
  • Per la farcitura
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di zucchero a velo
  • Vaniglia

 

 

PAN BRIOCHE

 

PREPARAZIONE

 

Prima di preparare l’impasto dovrete decidere se lavorarlo a mano o con il mixer. Naturalmente con il mixer lavorerete molto più velocemente. Mettete la farina all’interno della ciotola del mixer, il lievito sciolto con un po’ di latte tiepido, il resto del latte, la scorza grattugiata di un limone, poi unite gradualmente anche le uova, lo zucchero, la vanillina, il sale e via aggiungete il burro liquido.

Continuate a mescolare per circa 15-20 minuti: a mano o con il mixer dovrete continuare a lavorare l’impasto fino a quando non sarà diventato bene omogeneo. Quando l’impasto sarà pronto dovrete formare una palla e metterla in un recipiente, coprirla con della pellicola e lasciarlo lievitare per circa un paio d’ore in un luogo caldo e umido in modo tale da favorire meglio la lievitazione. In ogni caso l’impasto è pronto quando raddoppia la sua dimensione. 

 

Nel frattempo preparate anche la crema al burro per la farcitura. 

Mescolate il burro e lo zucchero (e per conferire più sapore anche i semi di vaniglia) all’interno di un recipiente fino a quando non avranno raggiunto una consistenza piuttosto schiumosa e omogenea. Prendete l’impasto lievitato e stendetelo creando un quadrato di circa 50 cm. per lato, poi spalmate tutta la superficie con la crema al burro preparata e arrotolatelo su sé stesso come fosse un cilindro dalla parte più lunga.

Lasciatelo raffreddare in frigorifero per un’ora circa, poi tagliatelo a rondelle alte circa 3 cm (dovranno essere circa una dozzina) creando le rose. Disponete le rose all’interno della tortiera rotonda imburrata e infarinata: cominciate dal perimetro e via via inserite al centro le rose fino a creare quasi un cesto. Adesso lasciate lievitare le rose all’interno di una teglia per un’altra ora in forno, poi lasciatele cuocere in forno caldo a 180° per circa 30 minuti. 

 

Verificate con lo stecchino (deve essere asciutto) se la torta è pronta, poi sfornatela e una volta intiepidita spolverizzatela con lo zucchero a velo. 

 

 

Foto Thinkstock

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>