Brioche siciliana con gelato

di Fabiana Commenta

La classica colazione siciliana

In Sicilia si chiama broscia, ma in pratica è una brioche morbida e lievitata, molto simile al croissant diffuso in altre parti d’Italia.

Caratteristica della brioche siciliana però, è non solo la caratteristica forma rotonda con una sorta di piccolo rilievo sulla parte superiore, ma anche il fatto che la brioche viene golosamente farcita con la marmellata, la panna e molto spesso il gelato. 

La brioche con gelato è ideale come colazione o come merenda… vediamo il procedimento di questa golosità lievitata…

 

INGREDIENTI

  • 500 grammi di farina bianca
  • 3 uova
  • 15 grammi lievito di birra
  • 70 grammi di zucchero semolato
  • 80 grammi di latte intero
  • 180 grammi di burro ammorbidito
  • 8 grammi di sale
  • un tuorlo e qualche cucchiaio di latte intero per spennellare
  • Gelato o panna per la farcitura

GRANITA ALLE MANDORLE

 

PREPARAZIONE

Per preparare l’impasto potrete utilizzare la planetaria oppure procedere a mano.

Versate all’interno di un recipiente la farina setacciata, il lievito spezzettato e poi lo zucchero. 

Amalgamate tutti gli ingredienti e poi aggiungete il latte a filo (meglio freddo, soprattutto se utilizzate la planetaria).

Adesso aggiungete le uova, ma una alla volta, in modo tale che vengano via via assorbite dal resto degli ingredienti: continuate a lavorare fino a quando l’impasto non sarà diventato liscio, compatto e piuttosto omogeneo.

Adesso aggiungete anche il burro morbido: anche in questo caso poco per volta fino a quando non lo avrete aggiunto tutto. Aggiungete un pizzico di sale, poi continuate a lavorare l’impasto e sistematelo sul piano di lavoro infarinato: formate una palla e poi riponete l’impasto in frigorifero e lasciatelo lievitare per circa un’oretta. 

Quando l’impasto sarà lievitato staccate dei pezzetti di pasta, arrotolateli con il palmo delle mani e poi formate delle palline, poi sistematele su una teglia da forno con della carta forno. Create altre palline, ma più piccole di diametro che saranno necessarie per la parte superiore.  Prendete le palline più grandi e praticate al centro una piccola pressione, poi adagiatevi sopra le palline più piccole spingendole un po’. Ricoprire tutto con la pellicola e poi lasciate lievitare ancora per due ore in un luogo tiepido. 

Trascorso il tempo necessario le vostre brioche appariranno il doppio rispetto a prima: spennellate la superficie con il tuorlo dell’uovo battuto e con il latte e poi fate cuocere in forno preriscaldato a 200° per 10-15 minuti. Quando le brioche saranno colorite, spegnete il forno e poi lasciatele dorare.

A quel punto, quando si saranno raffreddate, potrete farcirle con la marmellata, la panna o il gelato, magari gustandole come ricca colazione o per un sostanziosa merenda accompagnandole a una fresca granita di mandorle.

 

Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>