Clafoutis con le albicocche

di Fabiana Commenta

Un classico dolce francese ricco di frutta

 

Il clafoutis alla frutta è un dolce francese molto in voga soprattutto negli Anni Sessanta, simbolo di un certo tipo di cucina raffinata.

Con il trascorrere degli anni forse adesso forse è diventato un dolce meno di moda, ma è sempre ottimo da gustare e soprattutto molto semplice da preparare.

Altra virtù del clafoutis consiste soprattutto nel fatto che è un dolce che può essere preparato in ogni stagione: la frutta in effetti può variare in base alla disponibilità anche se la ricetta base resta sempre la stessa. Prepariamo oggi il clafoutis con le albicocche, una versione decisamente estiva di questo dessert.

Potrete utilizzare ad esempio le ciliegie, l’uva o le pesche.

 

INGREDIENTI

  • 50 gr di burro
  • 175 gr di zucchero semolato
  • 750 gr di albicocche mature
  • 50 gr di mandorle
  • 4 uova
  • Mezzo litro di latte

CLAFOUTIS VERDE

PREPARAZIONE

 

Ungete generosamente uno stampo rotondo utilizzando il burro, poi spolverizzatelo con un po’ di zucchero.

Lavate e asciugate le albicocche, poi apritele a metà e denocciolatele.

 

Disponete le albicocche su tutta la superficie dello stampo facendo in modo tale che la parte tagliata e piatta cada sul fondo dello stampo. Ricoprite l’intera superficie.

Tagliuzzate le mandorle oppure tagliatele a fettine sottili cospargendovi le albicocche per creare uno strato croccante.

Nel frattempo mescolate all’interno di una ciotola la farina, le uova sbattute e continuare a diluire con il latte versato a filo aiutandovi con una frusta.

 

Sciogliete il burro (facendolo scaldare in un pentolino o nel microonde) e poi incorporatelo fuso all’interno del composto.

Preriscaldate il forno a 180 gradi. 

Versate tutto il composto preparato sulle albicocche e le mandorle e lasciate cuocere in forno caldo per circa un’oretta. Terminata la cottura sfornate e servite tiepido. 

Il dolce resterà morbido e svelerà deliziosi pezzetti di frutta.

Se volete ulteriormente arricchirlo potrete anche servirlo con un po’ di gelato o di panna montata nel piatto. 

 

 

 

 

Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>