Il Buccellato

di Gabriele Commenta

Impastare la farina, le uova, lo strutto, lo zucchero e il Marsala, fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto..

buccellato, un dolce di natale

Dopo avere pubblicato la ricetta per realizzare il torrone in casa proseguiamo il nostro viaggio nelle ricette tipiche del periodo natalizio proponendovi un tipico dolce siciliano che viene preparato, e consumato in abbondanza proprio in questo periodo festivo, il Buccellato.

Le origini del Buccellato sono remote, lo si fare addirittura discendere dal “panificatus” degli antici romani. àˆ un dolce composto da un sottile strato di pasta frolla, realizzata con lo strutto e non con il burro, ripieno con un composto realizzato con ingredienti tipici isolani, fichi secchi, mandorle, noci, arancia candita e cioccolato.


Ovviamente nel tempo si sono create varianti di ripieno, mai il concetto di base è sempre lo stesso. Vediamo adesso cosa occorre per preparare in casa questo gustoso dolce natalizio:

  • 500 gr. di farina
  • 4 uova
  • 200 gr. di strutto
  • 200 gr. di zucchero semolato
  • 300 gr. di fichi secchi
  • 200 gr. di uva passa
  • 50 gr. di noci
  • 30 gr. di cioccolato fondente
  • Qualche scorza di arancia candita
  • 1 cucchiao di vino Marsala

Impastare la farina, le uova, lo strutto, lo zucchero e il Marsala, fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto. Avvolgere con un panno e lasciare riposare per circa un`ora. Nel frattempo preparare il ripieno del Buccellato, triturare i fichi, l`uva passa, l`arancia candita aiutandosi anche con un tritacarne elettrico, per un impasto più morbido aggiungere della conserva di fichi. La frutta secca e il cioccolato invece fanno fatti a pezzetti e aggiunti a lavorazione del ripieno ultimata, in modo che possano essere gustati quasi interi.


Recuperare l`impasto dopo il riposo, stendere finemente con il mattarello dando una forma rettangolare e allungata. Porre nel senso della lunghezza il ripieno ed avvolgervi sopra la pasta. Dare la forma tipica a “ciambella” ed effettuare delle incisioni sui bordi esterni ed interni, spennellare con del tuorlo d`uovo ed infornare per 20/25 minuti.

La guarnizione finale varia a seconda delle zone in cui viene prodotto, a Palermo solitamente si fa colare del miele caldo sul dolce per renderlo lucido, altrove viene aggiunta una glassa di albumi o dello zucchero a velo.

Spesso il buccellato si abbina ad un Passito di Pantelleria che ben si sposa con l`intenso sapore di fichi e frutta secca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>