Chips di patate

di laura86 1


Uno dei prodotti più amati e venduti in campo industriale sono le Chips, ovvero le patatine fritte rotonde. Furono inventate nel 1853 da George Crum, un cuoco americano, che per vendicarsi di un cliente troppo esigente che mandò indietro 3 volte un piatto di patatine fritte, le tagliò così sottili da farle diventare così croccanti da non poter essere mangiate con la forchetta. Il cliente fortunatamente le apprezzò ed il ristorante divenne famoso. Nel giro di pochi anni le patatine fritte divennero sempre più conosciute fino a che, nel 1920 fu prodotta la prima busta di chips.
Sono tantissime le marche che producono chips quali ad esempio, San Carlo, Pringles, Pata, e tantissimi sono i gusti che sono stati sviluppati. Col tempo sono state prodotte anche chips che non prevedono l’utilizzo della patata, quali le chips alla mela, al sedano e alla rapa, alla pera.

INGREDIENTI
Olio di semi di arachide per friggere
4 patate medie
Sale

PREPARAZIONE
Lavare la patate, asciugarle per bene e tagliarle in fette sottili senza togliere la buccia. Asciugare le fette tagliate tamponando con uno straccio pulito o con della carta assorbente.
Versare in una padella un abbondante quantitativo di olio di semi d’arachidi e quando avrà raggiunto la temperatura di 160°C immergere le fettine di patate, stando attenti a non metterne troppe. Quando non sfrigoleranno più e saranno diventate dorate, toglierle dall’olio ed adagiarle su della carta assorbente e salarle. Farle raffreddare e servirle.
Le chips dovranno risultare molto croccanti, se non sarà così questo vorrà dire che non sono state tagliate in maniera adeguatamente sottile.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>