Le chips a Natale senza impazzire

di Alba D'Alberto Commenta

Chiedete ad un bambino qual è il suo contorno preferito per il giorno di Natale e state sicuri che non vi chiederà cicoria ripassata, spinaci con il burro oppure una bella e grande insalata. È molto più semplice che vi chieda di avere le patatine fritte vicino alla fettina di carne. Magari pensa a quelle a fiammifero ma potete sempre optare per le chips, in fondo non sono difficile da fare. 

Le chips sono le patatine fritte che somigliano in tutto e per tutto a quello che comprate in busta. Sono sicuramente più genuine di quelle ma nella preparazione bisognare fare attenzione ad asciugare tutta l’acqua che contengono, altrimenti non saranno mai croccanti come pensavate di ottenerle. Tra preparazione e cottura di chips per 4 persone, dovete considerare d’impiegare più di mezz’ora, forse anche qualcosa in più. La consolazione è che vanno servite fredde. 

Ingredienti

  • 4 patate medie, 
  • sale qb, 
  • olio di semi di mais per friggere qb. 

Preparazione 

Lavate le patate togliendo la terra che ancora è sulla buccia, togliendola dai buchi dove potrebbe esserci qualche residuo terroso di troppo. Poi asciugatele ma non dovete togliere la buccia. Al contrario, senza sbucciarle, tagliatele molto finemente. Ogni fettina deve essere al massimo di un millimetro.

Tamponate le fettine con un canovaccio pulito o con la carta assorbente. Il vostro obiettivo deve essere quello di asciugarle tutte per bene. Dopodiché mettete a riscaldare l’olio in padella e quando ha raggiunto almeno 160 gradi, immergeteci dentro le fette di patate ma un po’ alla volta. Toglietele quando sono diventate dorate e fatele scolare. Salatele e aspettate che si raffreddino per servirle in tavola. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>