Tagliatelle al ragù bianco

di Alessandro Bombardieri Commenta

Oggi andiamo a cucinare le tagliatelle al ragù bianco, una variante molto speciale del classico ragù alla bolognese.

Nel corso dei mesi abbiamo visto come preparare le tagliatelle in diversi modi, passando dalla ricetta delle tagliatelle ai porcini a quella all’arancia.

Oggi andiamo a cucinare le tagliatelle al ragù bianco, una variante molto speciale del classico ragù alla bolognese.

Il gusto di questo ragù è molto saporito, in quanto unisce diverse carni, verdure, spezie ed erbe aromatiche. Da notare che per la preparazione del ragù bianco non viene impiegato il pomodoro, e proprio per questo si chiama bianco.

3 etti di tagliatelle
2 etti e mezzo di carne tritata di manzo
1 etto e mezzo di salsiccia fresca
2 spicchi d’aglio
4 foglie di basilico
2 foglie d’alloro
1 cipolla
1 carota
1 rametto di rosmarino
3 foglie di salvia
mezzo bicchiere d’olio extravergine
1 etto di pancetta
pepe
sale
2 coste di sedano
mezzo bicchiere di vino bianco
600 ml di brodo di carne

Tritiamo le verdure, il rosmarino e la salvia dopo aver lavato il tutto, dunque in un tegame mettiamo l’olio e lasciamo imbiondire l’aglio, con carota, cipolla e sedano tritati.

A questo punto aggiungiamo anche il rosmarino, la salvia, la carne trita e la salsiccia e lasciamo rosolare a fuoco vivace. Dunque aggiungiamo anche la pancetta tagliata a pezzettini.

Mettiamo l’alloro e lasciamo soffriggere un po’ di minuti, quindi versiamo il vino lasciando sfumare a fuoco lieve. Aggiungiamo sale, pepe ed il brodo, e lasciamo cuocere circa un’ora, andando ad aggiungere brodo ogni tanto.

Alla fine aggiungiamo il basilico. Appena scoliamo le tagliatelle al dente, le uniamo al ragù e serviamo subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>