Ragù di carne alla veneta

di giannni puglisi Commenta

Ecco come preparare il classico e tradizionale ragù di carne alla veneta.

Questo particolare ragù di carne alla veneta, molto tirato e  secco, risulterà comunque essere molto cremoso grazie alla panna con il quale si mantecherà a fine cottura.

Dal gusto ottimo, seppure molto particolare a causa della presenza della inusuale carne di petto d’anatra, potrebbe venir servito in qualsiasi occasione poiché capace di adattarsi a qualsiasi piatto.

I RAGU’

Ragù alla bolognese

Preparazione ragù

Tagliatelle al ragù bianco

INGREDIENTI

– 130 grammi di carne trita di petto d’anatra

– 130 grammi di carne trita di tacchino

– 130 grammi di carne trita di maiale

– una cipolla

– un gambo di sedano

– un bicchiere di vino rosso secco

– 3 chiodi di garofano

– 2 foglie di alloro

– burro

– 500 millilitri di brodo di carne

– un cucchiaio di panna fresca da cucina

– sale

– pepe

– Sbuccia e trita, molto finemente, la cipolla e versala in una capiente casseruola antiaderente dai bordi molto alti

– Pulisci, lava, asciuga e taglia, a rondelle molto sottili, il sedano

– Aggiungi il sedano, insieme ad un’abbondante noce di burro e ad almeno 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, alla cipolla

– Accendi il fuoco, a fiamma moderatissima, e, continuamente mescolando, cuoci sino a che la cipolla non comincerà ad imbiondirsi delicatamente

– Unisci a questo punto la carne tritata, alza la fiamma, e lascia che diventi tutta ben colorita

– Sfuma, dunque, con il vino rosso, abbassa la fiamma e aspetta, mescolando di quando in quando, che l’alcol evapori completamente

– Regola di sale, pepe, chiodi di garofano e alloro e, sempre mantenendo il fuoco molto basso e rimestando soventemente, porta a cottura la carne

– Bagna, solamente quando strettamente necessario, con alcuni cucchiai di brodo di carne che, comunque, dovrà essere completamente evaporato a fine cottura

– Spegni dunque la fiamma e, prima di servire, manteca con la panna da cucina dopo aver eliminato le foglie di alloro.