Spaghetti gratinati con crema d’arancia e acciughe

di laura86 Commenta

Spaghetti al rafano
Un primo piatto molto gustoso sono gli Spaghetti gratinati con crema d’arancia e
acciughe
. Il sapore di questa pietanza è caratterizzata dal contrasto tra la dolcezza delle arance e la sapidità dei filetti di acciuga. Tale contrasto si adatta bene ed è esso a rendere particolare questa ricetta.
La realizzazione degli spaghetti gratinati con crema d’arancia e acciughe è molto semplice e prevede un tempo di preparazione di massimo 20 25 minuti.
In questa ricetta le arance dovranno essere private completamente della pellicina bianca che le circonda perchè le conferiranno un sapore amaro.
Altre primi piatti realizzati con le acciughe sono le Bavette con carciofi di Sant’Erasmo, sardine e acciughe e le Mezze maniche con pomodorini e acciughe.

INGREDIENTI (x 4 persone)
360 gr di pasta tipo spaghetti n°5
12 filetti di acciughe (o alici)
30 gr di pangrattato
2 arance pelate a vivo
1/2 bicchiere di cointreau
1 spicchio d’aglio
Menta fresca q.b.
Olio extra vergine d’oliva q.b.

PREPARAZIONE
Cuocere la pasta in una pentola grande riempita con acqua salata. Pelare le arance a vivo ovvero privandole di tutte le pellicine bianche e tagliarle a cubetti. Sminuzzare i filetti di acciughe.
Versare un filo di olio extravergine di oliva in una padella di grandezza media, imbiondire uno spicchio d’aglio e aggiungere i filetti di acciughe. Quando i filetti si saranno sciolti aggiungere i cubetti di arancia a vivo, farle sciogliere ed insaporire il tutto con mezzo bicchierino di liquore Cointreau. Al termine di questa operazione dovremmo ottenere una crema.
Dorare il pan grattato in una padella anti-aderente piccola.
Condire gli spaghetti n°5 cotti al dente con la crema e il pan grattato ed aggiungere qualche filetto di acciuga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>