Risotto con funghi porcini

di Chiara Cimini 2

Qui, non ho resistito, e ho dovuto acquistare una confezione di questi pregiatissimi funghi porcini secchi, coi quali ho poi preparato un delizioso risotto..

risotto_con_funghi_porcini

Il giorno di pasquetta sono andata in gita a Roccamonfina, un piccolo paese in provincia di Caserta, conosciuto per la bontà  delle sue castagne e dei suoi funghi porcini.

Qui, non ho resistito, e ho dovuto acquistare una confezione di questi pregiatissimi funghi porcini secchi, coi quali ho poi preparato un delizioso risotto. Questo fungo proviene dai boschi di castagno presenti nella zona montana di Roccamonfina.


Il fatto di crescere su un territorio vulcanico, dona a questo fungo un sapore e un aroma unici. Nel mese di ottobre si tiene a Sipicciano di Galluccio, in provincia di Caserta, la Sagra della Castagna e del Fungo Porcino di Roccamonfina, con degustazione di prodotti tipici e spettacoli; se volete gustare queste prelibatezze vi consiglio assolutamente di andarci. Ma passiamo ora alla nostra ricetta:

  • mezza cipolla
  • 100 gr di funghi porcini di Roccamonfina secchi
  • olio
  • sale & pepe
  • 300 gr di riso
  • un po’ di burro
  • parmigiano grattugiato
  • 1 litro di brodo vegetale


Innanzitutto ponete i funghi secchi a mollo in acqua tiepida per almeno un’ora; poi dedicatevi al brodo. Per preparare il nostro brodo vegetale possiamo sia bollire in un litro d’acqua una cipolla, due carote e un po’ di sedano e aggiungere del sale, sia, per semplificare il procedimento, sciogliere in acqua bollente salata un dado vegetale biologico.

Una volta pronto il brodo, in una padella lasciamo soffriggere la mezza cipolla, tagliata a fettine sottili, con un po’ d’olio. Aggiungiamo i funghi, saliamo e pepiamo e lasciamo cuocere per circa 10 minuti.

A questo punto uniamo ai funghi il riso; lasciandolo tostare e insaporire per qualche minuto. In seguito cominciamo ad aggiungere poco alla volta il brodo; ogni volta che il brodo si assorbe ne aggiungiamo un altro po’.

Una volta esaurito il brodo aspettiamo che il riso termini la sua cottura, spegniamo la fiamma e uniamo al risotto un po’ di burro e un po’ di parmigiano, in modo da rendere il piatto molto più cremoso. Serviamo caldo.

Commenti (2)

  1. Consiglio, per far rinvenire i funghi, di metterli a bagno in acqua tiepida con un goccio di latte, dopo la tostatura del riso aggiungere l’acqua dei funghi, avendo cura di filtrarla, e poi procedere come scritto qui, ci sta bene anche un po’ di prezzemolo aggiunto a fine cottura. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>