Wonton alla cantonese

di laura86 Commenta

Uno dei piatti tipici e più famosi della cucina cinese sono i wonton, dei fagottini che in genere sono ripieni di carne e verdure. Il ripieno, in realtà, varia da regione a regione data la enorme vastità del territorio cinese. Quelli più simili alla cucina italiana, e che vengono proposti nella maggior parte dei ristoranti cinesi occidentali, è il wonton della regione cinese del canton. Normalmente vengono serviti come antipasto, ma possono anche essere serviti come una seconda portata.

INGREDIENTI 4/6 PERSONE:
400gr di farina
3 uova
300gr di carne di maiale macinata
1 cipolla bianca
Funghi secchi
Sale
Olio per friggere di soja
Salsa di soja
Salsa cinese agrodolce

PREPARAZIONE
Innanzitutto preparare la pasta andando a mescolare in una ciotola la farina, un uovo, del sale e dell’acqua fredda da aggiungere gradualmente durante la preparazione dell’impasto. Fare ciò finché l’impasto non presenterà un aspetto solido e soprattutto omogeno. Coprire la ciotola con un telo per circa 20 minuti in maniera tale da farlo crescere.
Durante questo periodo preparare il ripieno dei wonton. In primo luogo prendere i funghi e farli ammorbidire con poca acqua calda. Una volta ammorbiditi, strizzarli in maniera tale da togliere l’eccesso d’acqua e tagliarli in piccoli pezzi fino a sminuzzarli quasi completamente, aggiungere la cipolla (o il porro) ed amalgamare il tutto. Fatto ciò aggiungere le uova, la carne ed il sale.
Una volta che la pasta è cresciuta, stenderla con un mattarello e farne dei quadratini. Prendere il ripieno e metterlo al centro di ogni quadrato. Infine chiuderlo a forma di farfalla, o se più facile a forma di un tortellino. A questo punto i wonton sono pronti per essere fritti. La cottura deve essere realizzata andando a riscaldare dell’olio in una padella profonda. Una volta pronta immergere i fagottini per circa 5 o 6 minuti e, una volta raccolti, asciugarli su carta assorbente in maniera tale da togliere l’olio in eccesso. A questo punto servirli su un piatto piano accompagnandoli, a seconda delle nostre preferenze, con salsa di soia o con salsa agrodolce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>