Ricette liquore alla rosa – Come fare il rosolio

Il liquore alla rosa o rosolio faceva parte delle più antiche preparazioni italiane. Oggi il tipico digestivo è stato sostituito da varie forme di limoncello e amaro e solo poche persone ricordano la ricetta originale del liquore che si ottiene dalla macerazione dei petali di rosa. Ha una consistenza quasi oleosa e molto zuccherosa e può essere arricchito da spezie di vario genere. 

Brodo di giuggiole

Abbiamo già scoperto, in un nostro precedente articolo, le molte proprietà delle giuggiole. Questo frutto, conosciuto in Italia sin dai tempi dei romani, possiede alcune caratteristiche che lo rendono adatto a curare, o mitigare, moltissimi comuni disturbi quali l’ipertensione, la congestione delle malattie influenzali e l’insonnia.

Sarebbe bene, dunque, vedere come si possono gustare le giuggiole per trarne tutti i loro sensazionali benefici e, una delle ricette classiche, è proprio quella del brodo di giuggiole, un raffinato, nonché molto dolce, liquore.

Ricetta liquore allo zabaione

Il liquore allo zabaione è un liquore che si prepara con le uova e marsala bianco, nonché uno degli ingredienti principali per la preparazione del Bombardino, una bevanda a cui viene aggiunto anche il brandy e la panna montata.

Il liquore allo zabaione ha origini padovane, infatti è stato fatto per la prima volta da Gian Battista Pezziol, un pasticcere specializzato nella preparazione del torrone che non sapendo come usare i tuorli che li avanzavano aggiunse zucchero e marsala dando origine a questo particolare liquore.

Nocino

Il nocino è un liquore presente in diversi paesi d’Europa ottenuto dal mallo della noce, a mezzo di infusione in alcool. In Italia è particolarmente amato in Emilia-Romagna, soprattutto nel modenese.
Le origini del liquore sono incerte, tuttavia, pare che i Britanni siano stati i primi a bere un liquore a base di noce. Il nocino è utillizzato per la preparazione di antipasti, dolci o dessert, primi e secondi, e in passato a questo liquore venivano attribuite proprietà curative e magiche.
Vi proponiamo questa ricetta in vista del Natale poiché molte persone amano regalare liquori specialmente se fatti in casa.
Ecco gli ingredienti:

Ricetta nocino

Fino a qualche anno fa le noci si potevano acquistare principalmente durante la stagione fredda, ma oggi, grazie alla grande distribuzione, siamo in grado di utilizzare delle ottime noci in tutto il periodo dell’anno.

La raccolta della noci parte verso fine giugno, ma alle volte è consigliabile mangiarle dopo un breve periodo di riposo. Per la preparazione del nocino, gustoso liquore tipico della zona Lago Maggiore, vi consiglio di utilizzare noci prive di prodotti chimici.

Il guscio delle noci naturali deve essere quasi nero, mentre al supermercato le noci sono quasi sempre pulite e lucide (quelle sono trattate con prodotti molto poco salutari).

Liquore di latte

Dopo una cena ben riuscita o in conpagnia degli amici non c’è niente di meglio che un bicchierino di liquore fatto in casa.

Oggi vi propongo una versione del Liquore al latte che utilizza la scorza di arancia come insaporitore. Preparare questo liquore è veramente molto semplice e dopo qualche settimana potrete servire questo prelibato liquido inebriante.

Limoncello, preparazione limoncello

Il limoncello è una squisita bevanda di origine campana che viene servita di solito a fine pasto come digestivo o in alternativa al dolce.

Il suo sapore intenso è dato dalla buccia dei limoni gialli, che, inoltre, danno al liquore anche il suo caratteristico colore e il suo inconfondibile profumo. Si ritiene che il limoncello abbia origini molto antiche, alcuni ritengono addirittura che venisse prodotto già  all`epoca delle invasioni saracene.

Ma molte leggende circolano su questo pregiato liquore: Amalfi, Sorrento, e Capri da anni si contendono la paternità  del limoncello. Ad ogni modo per ottenere un buon prodotto è comunque necessario usare i limoni di Sorrento, che vengono coltivati lungo la costa sorrento-amalfitana e nell`isola di Capri. Questi limoni si distinguono dagli altri per la loro forma ovale e per la loro buccia molto spessa, è proprio da questa che dipende, infatti, il gusto autentico del limoncello.