Proposta per un menu di Capodanno

di Alba D'Alberto Commenta

Siete ancora indecisi su cosa portare in tavola la sera di Capodanno. Per decidere il menu, in modo che possiate deliziare i commensali, fare i dovuti riti propiziatori e scaramantici per il nuovo anno, dovete capire se è affidarvi all’eleganza del pesce o alla sostanza dei piatti di carne.

Qualcosa che non deve mai mancare a capodanno è la zuppa di lenticchie. Che poi ci vogliate mettere o non mettere il cotechino, sta a voi. La scaramanzia dice che le “lenticchie portano i soldi” il che vuol dire che chi ha il desiderio di un anno ricco (chi non lo desidera?), deve almeno mangiare le lenticchie. Allo scoccare della mezzanotte poi, insieme allo spumante non manca mai il panettone ma c’è chi al dolce sostituisce la frutta che è di buon augurio, alla moda spagnola. 

Chi amasse l’eleganza del pesce…

Potrebbe portare in tavola delle tartine dal sapore marino, usando il caviale che adesso si trova un po’ ovunque e a buon mercato. I cuochi più esperti e audaci possono tentare anche la realizzazione di una mousse di tonno. Per andare sul sicuro il primo piatto potrebbe basarsi sul salmone. Per non avere troppe cose sul fuoco si consiglia di completare il menu con un’insalata che accompagna delle orate al forno. 

E chi invece vuole la sostanza della carne?

Per gli antipasti le possibilità di scelta sono tante, si va dai rustici a base di verdure ripassate, fino al tagliere di formaggi ma la chiccheria è nell’uso dei bignè, quelli generalmente usati per i dolci, farciti con verdure sott’olio e porchetta. Il primo consigliato è una pasta con il ragù di salsiccia e giacché le salsicce le avete comprate, uniteci le patate e mettete tutto in forno. Il gioco è fatto ed è anche saporito. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>