La classica zuppa dell’Europa orientale a base di barbabietole

Il Borscht è una zuppa a base di barbabietole, tipica dell’Europa orientale: si dice che sia nata in Ucraina, ma effettivamente è molto diffusa in diversi Paesi europei, come la Lituania, la Germania o la Romania.

Esistono diverse versioni di Borscht, quella invernale, arricchita da carne di manzo, e quella estiva, in pratica vegetariana. 

Oltre all’ingredienti irrinunciabile, le barbabietole, il Borscht può essere arricchito da un’altra serie di ingredienti, come i fagioli, il cavolo, le patate o i pomodori da scegliere anche un po’ in base ai vostri gusti personali.

 

INGREDIENTI

 

  • 600 gr di barbabietole rosse
  • 300 gr di patate
  • 1 litro di acqua (o di brodo vegetale)
  • Un limone non trattato
  • 3 uova
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine d’oliva
  • 1 cipolla

 

ZUPPA PICCANTE POMODORI 

ZUPPA DI CIPOLLE ALLA FRANCESE

 

PREPARAZIONE

 

 

Preparate le barbabietole e le patate: sbucciatele e tagliatele a tocchetti e poi mettetele da parte.

Tagliate la cipolla e fettine sottili, poi fatela rosolare con due cucchiai di olio extravergine d’oliva all’interno di una pentola.

Aggiungete anche le barbabietole e le patate e mescolate, facendole rosolare per un paio di minuti.

Coprite la pentola e fate cuocere il composto a fuoco lento fino a quando le patate non saranno del tutto cotte: saranno necessari circa 30-35 minuti.

Spegnete il fuoco, aggiungete il sale, la scorza e il succo di limone non trattato e poi continuate a mescolare.

La versione vegetariana del Borscht è praticamente conclusa: frullate il composto con il mixer a immersione e poi lasciatelo raffreddare.

Servitela nei piatti e poi aggiungete un pizzico di pepe e decorate con un pizzico di erba cipollina. 

 

Se invece preferite un piatto sostanzioso, potrete anche aggiungere le uova: terminata la cottura e spenta la fiamma, sbattete le uova all’interno di una ciotola e poi unitela al composto girando molto velocemente per evitare che si rapprendano. Se preferite potrete anche riaccendere il fuoco e farle cuocere velocemente.

 

 

 

Foto Thinkstock

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>