Barbabietole gratinate e tutto si tinge di rosso

di giannni puglisi Commenta

Certo è che questa EXPO ha aggiunto parecchie ricetta al nostro insieme di proposte che arrivano dall’Italia e dall’estero. Oggi vogliamo mutuare la proposta di gratinare le barbabietole che non sempre sono considerate per le loro indiscutibili proprietà benefiche. 

Questa è considerata comunque una ricetta italiana e quindi la domanda è spontanea: l’avete mai provata? Spiega lo chef: 

Le barbabietole non piacciono proprio a tutti. Da ragazzina, mia madre le tagliava a cubetti e le metteva sul riso. Per me mangiare quel riso rosa era qualcosa di fantastico e facevo i salti di gioia quando arrivava in tavola. In portoghese la barbabietola si chiama beterraba o beterrabas al plurale. Le ricette a base di barbabietole non sono molte, la si fa per lo più lessa, oppure si aggiunge all’impasto della pasta fresca o degli gnocchi. Stufa di mangiarle lesse, con olio e sale, ho aggiunto dei pezzetti di formaggio e le ho gratinate al forno. Il formaggio che ho utilizzato, era molto affumicato e contrastava bene con la dolcezza della barbabietola.

Poi arriva la ricetta. 

Ingredienti

  • Barbabietole
  • pizzichi di Timo
  • pizzico di Sale
  • cucchiaio da tè di Olio extravergine d’oliva (EVO)
  • 50 grammi di Caciotta di pecora, sarda, affumicata

 

Procedimento

  1. Su una teglia foderata con della carta forno, distribuire le fette di barbietola.
  2. Condire con un pizzico di sale e un filo scarso d’olio evo. Aggiungere sopra ogni rotella di barbietola, una fettina di formaggio e del timo.
  3. Infornare a 200 gradi per 5 minuti. Per ultimo accendere il grill e farle dorare un attimino