Merluzzo al forno con patate, olive e pomodorini

di Alba D'Alberto Commenta

Il merluzzo non è un pesce estremamente saporito quindi è anche in virtù degli ingredienti usati per cucinarlo che acquisisce pregio. In questa ricetta si tenta di dare vita nuova al merluzzo abbinandolo ad ingredienti classici quali olive, pomodorini e patate. 

Il merluzzo ha il vantaggio di essere facile da cucinare. Magari non è il più saporito dei pesci ma senz’altro è quello più veloce da portare in tavola. 

Ingredienti

  • 4 filetti di merluzzo da 200 g ciascuno, già puliti
  • 4 patate
  • 100 g di olive nere denocciolate
  • 200 g di pomodorini ciliegia
  • 1 limone
  • 1 rametto di basilico
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe in grani

Procedimento

Prima di cuocere il merluzzo provate a marinarlo così che in 30 minuti possa acquisire il sapore del condimento. Per cui disponete i filetti di merluzzo in una terrina, spruzzateli con il succo filtrato del limone, poi conditeli con una presa di sale, pepe macinato al momento e 2 cucchiai di olio; rigirateli in modo che si insaporiscano bene.

Nel frattempo lavate le patate e lessatele al dente in abbondate acqua salata inizialmente fredda per circa 20 minuti dal momento dell’ebollizione; scolatele, sbucciatele e tagliatele a rondelle spesse. Lavate, mondate e asciugate bene i pomodorini.

Adagiate i filetti di merluzzo in una pirofila, lasciando un po’ di spazio tra l’uno e l’altro, distribuite tutt’intorno le patate, i pomodorini e le olive, regolate di sale e pepe e condite con 2 cucchiai di olio.

Il tutto come indicato da Repubblica.it va cotto in forno preriscaldato a 200 °C per circa 20-25 minuti, o fino a quando la superficie delle patate sarà ben dorata. Sfornate, cospargete con le foglie di basilico tagliate a julienne e servite subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>