I vini che sposano le carni rosse: connubi perfetti

di Daniele Pace Commenta

L’incontro di sapori, crea alchimie perfette che diventano veri e propri sodalizi di gusto, per similitudine o per contrasto, l’unione di sapori, ne rappresenta l’esaltazione stessa, donando piacere ai sensi. I vini, hanno molteplici sfaccettature di gusto, e variano a seconda della struttura, delle corposità, della morbidezza, del sapore speziato, della dolcezza, dell’invecchiamento. I vini, hanno caratteristiche diverse, caratteristiche che si sposano perfettamente con alcune tipologie di sapori. Le carni rosse, hanno una consistenza specifica, una succosità, un sapore, che va esaltato da tipologie di vino precise.

 

Le carni alla brace, gli arrosti di vitello e agnello, sono carni succulente, dal sapore intenso e dal profumo forte e inebriante: a questo tipo di carni succose, si accompagna un perfetto vino rosso di Montepulciano d’Abruzzo, un vino dal gusto imponente e rotondo, che non solo sposa bene il gusto delle carni rosse alla brace, ma ne esalta il sapore. Gli arrosti sono molto succosi, per cui vogliono essere accompagnati da un vino dalla tannicità discreta, che asciughi la bocca, come un Barolo o un Brunello. Per le carni di maiale e per i bolliti invece, il perfetto sodalizio è con un vino frizzante come il Lambrusco: le bollicine del vino, daranno leggerezza e gradevolezza al palato, smorzando la grassezza delle carni, che di contro verranno esaltate nel gusto.

 

Ai salumi, si abbinano diversi tipi di vini, bianchi, rossi e rosè, esaltandone il gusto e la corposità. I salumi, vanno distinti in freschi e stagionati, insaccati, magri e dolci. Il prosciutto crudo, è generalmente delicato e molto morbido, dal retrogusto dolciastro e profumato; a questo tipo di sapori, si abbina un vino bianco, come lo Chardonnay, o i vini bianchi del Friuli, che hanno una buona corposità e anche un sapore tendenzialmente dolciastro. Lo speck e il prosciutto crudo più salato e corposo, sono più imponenti nel sapore, per cui richiedono un vino rosso, dalle note fruttate, che sia aromatizzato e fresco. I salami, si sposano bene con i vini della Costa d’Amalfi, che hanno un gusto gentile, mentre la pancetta ed il lardo che sono particolarmente saporiti e grassosi, richiedono un vino rotondi, e più fermi.

 

Carni da cacciagione, come il cinghiale, ma anche le carni come l’anatra, la faraona e simil tali, hanno un sapore molto particolare, profumato intenso ed unico, per cui vogliono un vino dal gusto rotondo, ma allo stesso tempo imponente e raffinato. I vini rossi pregiati come il Rosso Conero o la Lacrima di Morro, sono l’ideale, anche per le carni più speziate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>