Ricetta gnocchi di patate senza uova

di Cristina Baruffi Commenta

Gli gnocchi di patate hanno origine antichissima, infatti in passato sono stati preparati utilizzando anche altre farine come quella di riso, di semola e di frumento.

Gli gnocchi di patate hanno origine antichissima, infatti in passato sono stati preparati utilizzando anche altre farine come quella di riso, di semola e di frumento. In Italia si servono generalmente come primo piatto, mentre in alcuni paesi centreuropei si preparano i canederli, dei gnocchetti fatti con pane raffermo, latte, uova, speck e prezzemolo.
Tornando alla ricetta italiana molti utenti del web cercano la ricetta degli gnocchi di patate senza uova, perché vogliono aggiungere ancora più leggerezza a questo primo.


– 2 kg di patate
– 600 g di farina
– sale
– acqua

Lessate le patate in abbondante acqua salata, scolatele, pelatele e passatele in uno schiaccia patate.
Aggiungete all’impasto la farina setacciata e il sale poi cominciate a mescolare, se l’impasto risulta troppo duro mettete qualche cucchiaio di acqua per ammorbidire. Preparate dei cilindri spessi un centimetro e poi tagliate i gnocchetti con un coltello. Fate riposare i gnocchi circa 20 minuti nella farina, quindi iniziate la cottura. Quando vengono a galla scolateli con la schiumarola poi condite a piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>