Gnocchi al tè verde Matcha

di Fabiana Commenta

È possibile utilizzare il tè verde Matcha, un raffinato tipo di tè giapponese, anche in cucina. Gli gnocchi al tè verde Matcha sono una variante raffinata e vegetariana di un primo piatto diffuso in tutta la penisola italiana. La caratteristica di questo piatto è la semplicità del condimento unita al colpo d’occhio del colore e al sapore delicato.

 

INGREDIENTI (per 4 persone)

350 g di patate rosse
1 cucchiaino di sale fino
150 g circa di farina 00

1 cucchiaio di polvere di tè verde Matcha
4 rametti di salvia
50 g di burro
1 cucchiaio di parmigiano reggiano

 

PREPARAZIONE 

Cominciate con il preparare gli gnocchi: il procedimento è sempre lo stesso. Prendete le patate, sbucciatele e mettetele in una pentola con acqua fredda e sale. Lasciate che l’acqua arrivi ad ebollizione e fate cuocere per circa 20 minuti, fino a quando le patate non saranno piuttosto tenere. Scolate le patate e lasciate raffreddare per un po’. Intanto mettete una pentola con acqua salata a bollire sul fuoco. 

Prendete un pentolino e fate fondere il burro con i rametti di salvia, lasciando la fiamma bassa, poi spegnete e lasciate da parte.

Preparate gli gnocchi: schiacciate le patate e mettetele in una ciotola grande. Cospargetele con un cucchiaio di thé verde Matcha, aggiungente la farina e mescolate bene con un cucchiaio di legno fino a quando il composto non assumerà un colore verde brillante e omogeneo. Aggiungete la farina fino a quando non riuscirete a ottenere un composto facilmente modellabile con le mani. Ora dividete il composto fino ad ottenere 4 salsicciotti. infarinali leggermente e poi taglia i singoli gnocchi con un coltello affilato. Ripassateli nella farina per lavorarli meglio e tagliateli creando gli gnocchi.

Quando l’acqua comincerà a bollire gettateli gradualmente nella pentola: saranno cotti in pochi minuti, non appena torneranno a galla. Scolateli e metteteli nel piatto. Condite con il burro fuso aromatizzato alla salvia precedentemente preparato e aggiungete il parmigiano. Servite ben caldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>