fagioli
Un’antica ricetta tipica della tradizione culinaria Toscana sono i Fagioli all’uccelletto. Questa pietanza, preparata soprattutto nella città di Firenze, è nota sia per la semplicità degli ingredienti utilizzati per realizzarla sia per il suo sapore intenso ma al contempo delicato. Essa viene servita come contorno per accompagnare piatti di carne.
Le origini del nome non sono ancora oggi conosciute però, secondo il famoso cuoco italiano Pellegrino Artusi il nome deriva dal metodo di cottura il quale è spesso utilizzato per la cottura di uccelli. Varianti di questa ricetta possono essere trovate nella zona del Mugello.
Altre ricette molto gustose a base di fagioli sono le Linguine all’orto con i fagiolini e la Frittata ai piselli fave e fagiolini.

INGREDIENTI (x 4 persone)
300 gr di Fagioli toscanelli freschi
1/2 bicchiere di olio extravergine d’oliva
200 g di pomodori pelati
1 rametto di salvia
2 spicchi d’aglio
Sale q.b.
Pepe macinato q.b.

PREPARAZIONE
Inizialmente mettere i fagioli toscanelli freschi in un tegame di terracotta e versare dell’acqua coprendoli di 4 dita.
Portare velocemente il tegame ad ebollizione e cuocerli a fuoco lento in maniera tale che a cottura ultimata risulteranno teneri senza che però si sfaldino. Questa fase è molto importante e dovrà essere realizzata correttamente. Far rosolare in un’altro tegame di terracotta, con un filo di olio extravergine d’oliva, l’aglio e la salvia. Dopo qualche minuto aggiungere i pomodori pelati e cuocere il tutto finché non si avrà un sugo denso. Aggiungere i fagioli, condire con un pizzico di sale e pepe e continuare la cottura per altri 15 minuti. Servirli ben caldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>