Pasta all’ortolana

di Alba D'Alberto Commenta

Coloro i quali desiderano mangiare un primo piatto sano, a base di verdure, possono preparare (in brevissimo tempo) la pasta all’ortolana. Si tratta di una portata ‘salutare’, che consentirà di non appesantirsi e che risulta nel contempo molto sfiziosa. Come si prepara? La preparazione è molto semplice e richiede circa una trentina di minuti. Quello che è importante sottolineare è che la pasta all’ortolana necessità di ingredienti di alta qualità. Tutti ortaggi di prima scelta!

Ingredienti

– 350 grammi di farfalle;

– 100 grammi di patate;

– 5 spicchi di cipolla;

– 5 manciate di fagiolini spezzettati;

– Qualche cima di cavolfiore;

– 5 manciate di verza tagliata a striscioline;

– Pomodoro rosso senza buccia, semi, 5 spicchi d’aglio;

– 40 grammi di olio extravergine d’oliva (10 cucchiaini);

– 25 grammi (cinque cucchiaini) di formaggio parmigiano grattugiato;

Preparazione

Una volta acquisiti tutti gli ingredienti si può procedere conla pasta all’ortolana. Bastano trenta minuti per la preparazione di questa specialità proveniente dalla tradizione meridionale. In abbondante acqua salata, già a ebolizzione, mettere le patate sbucciate e tagliare a pezzi, la cipolla e i fagiolini.

Lasciare cuocere per un quarto d’ora circa e dunque buttare la pasta, le cimette di cavolfiore, le strsce di verza e gli spicchi di pomodoro privato della buccia e dei semi. A cottura ultimata, scolare tutto insieme conservando un cicchiaio dell’acqua di cottura. Servirà, insieme ad olio e al parmigiano per condire pasta e verdure bene insieme. La pasta all’ortolana è pronta e non rimane che degustarla accompagnandola in tavola con un buon bicchiere di vino Cirò Rosato. Un vino della tradizione meridionale, proveniente dal Crotonese, per una pasta di impronta meridionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>