Come si prepara l’insalata di riso per bambini

di Alba D'Alberto Commenta

L’insalata di riso per bambini non è come quella per gli adulti nel senso che i bambini non amano né troppa confusione di sapori né troppa confusione di colori ma è necessario sempre calibrare l’uso del sale, degli ingredienti senza trascurare gli aspetti cromatici. 

I bambini non odiano l’insalata di riso “a prescindere” ma la rifiutano nel momento in cui la prepariamo e la presentiamo loro senza le dovute cautele. Per renderla attraente agli occhi e al palato bisogna operare come segue: 

  • evitare ingredienti verde scuro e marrone perché i bambini non amano questi colori,
  • limitare il numero di ingredienti, alla fine sono sufficienti anche 2-3 ingredienti più digeribili,
  • usare verdure cotte che sciacquate sotto l’acqua fredda diventa più brillanti,
  • rendere il piatto ordinato quindi tagliare a dadini tutto evitando il tonno sbriciolato.

Una volta esaurita la cura dell’aspetto visivo della pietanza è bene concentrarsi sui gusti evitando una serie di sapori che possono minare alla base l’idea della semplicità, per esempio diciamo no a: 

  • sott’olio e sott’aceto,
  • tonno,
  • wurstel,
  • formaggi forti.

Poiché i bambini sono molto propensi all’uso delle mani per aiutare la forchetta a centrare la bocca, si consiglia anche di evitare alimenti troppo unti e alimenti troppo molli o appiccicosi. Se si riesce a servire tutto tiepido e al dente si avrà di certo successo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>