Panzanella dolce alle pesche, sempre dall’EXPO

di Alba D'Alberto Commenta

In effetti questa panzanella ha un po’ stufato, tutte scuse per non cucinare qualcosa dall’inizio alla fine. Eppure quando si legge panzanella dolce, è difficile non arrivare fino in fondo. Questa proposta arriva dall’EXPO e per realizzarla servono al massimo 5 minuti.

La panzanella è un piatto tipico della cucina povera toscana, realizzato recuperando il pane raffermo. Nella sua versione classica, viene preparata con pomodori, cipolle, cetriolo e basilico. Questa è una rivisitazione in chiave dolce di una ricetta di cui noi abbiamo indicato la versione classica, quella ai frutti di mare e quella colorata.

Ingredienti

 

  • 250 grammi di Pane, toscano non salato e raffermo
  • Pesche, cotogne
  • 250 millilitri di Vino rosso da tavola, Chianti Sangiovese
  • 250 millilitri di Acqua
  • cucchiai da tavola di Zucchero
  • 1/2 Buccia di limone, grattugiata
  • Amaretti, sbriciolati

Preparazione        

  1. Iniziate mettendo il pane tagliato a pezzi a mollo in metà acqua e metà vino rosso, rigorosamente un Chianti S.Giovese. Mentre assorbe bene il liquido, preparate le pesche, ne servono tre di media grandezza, meglio se cotogne, o altra qualità non troppo succosa. Pulite bene la buccia e poi tagliatele a piccoli tocchetti. 
  2. Riunite tutto in una ciotola ampia e aggiungete lo zucchero mescolando bene. Lasciate a macerare ed iniziate quindi a strizzare il pane di modo che perda tutto il liquido in eccesso. Spezzatelo con le mani direttamente nella ciotola della frutta, aggiungere anche il limone (grattugiato) e mescolate bene. 
  3. Infine, aggiungete 8 amaretti sbriciolati ed amalgamate il tutto. Si lascia riposare in frigo per almeno un paio di ore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>