E prepariamola questa torta mimosa!

di giannni puglisi Commenta

Chiedendo ad una vostra amica, a vostra madre, a vostra sorella o a vostra suocera, oppure chiedendo a voi stesse di cucinare la torta mimosa, sappiate che vi state regalando un 8 marzo ai fornelli. Ma se è proprio questa la celebrazione che volete. Eccovi ingredienti e procedimento per realizzare questa delizia. 

Ecco la torta mimosa, impegnativa ma buona, forse il gioco vale la candela. 

Ingredienti per 4 persone

Pan di Spagna:

  • 150 gr di zucchero,
  • 140 gr di farina,
  • 5 uova,
  • una bustina di vanillina,
  • sale, burro e farina per lo stampo.

Crema pasticcera:

  • 5 tuorli,
  • 150 gr di zucchero,
  • 500 ml di latte,
  • 40 gr di maizena,
  • una stecca di vaniglia,
  • scorza di un limone
  • 150 gr di panna montata non dolce

Per bagnare: 

  • 200 ml di acqua,
  • 200 gr di zucchero,
  • scorza di un arancia,
  • 15 ml di Grand Marnier (far bollire acqua e zucchero per un minuto, far raffreddare e aggiungere il liquore).

Procedimento

Montare le uova con lo zucchero e un pizzico di sale ottenendo una spuma gonfia. Con il robot o con la frusta elettrica viene meglio. Le uova devono essere a temperatura ambiente, montano prima. Incorporare delicatamente la farina e la vanillina, setacciandole e mescolando il meno possibile. Trasferire l’impasto in due stampi a cerniera imburrati e infarinati, infornare a 180° C per 25, 30 minuti.

Mescolare i tuorli con lo zucchero senza montarli, aggiungete la maizena senza che si formino grumi. Mettere la scorza di limone e la vaniglia nel latte, aggiungere un cucchiaino di zucchero per evitare che bruci il fondo della pentola e portare a ebollizione. Filtrare il latte e versarlo sulle uova poco per volta. Cuocere a fiamma bassa e continuare a mescolare. Quando la schiuma bianca comincia a scomparire e si formano i primi grumi togliere dal fuoco e mescolare finché diventa liscia. Rovesciare su un vassoio per bloccare la cottura e farla raffreddare.

Sfornare le torte e lasciarle raffreddare su una gratella. Dividere la torta in tre dischi e spennellarli con la bagna al Grand Marnier. Unire 100 gr di crema pasticciera a 50 gr di panna e farcire gli strati interni della torta ricomponendola. Spennellare anche all’esterno con la bagna, spalmarvi sopra 100 gr di panna mescolata a 50 gr di crema. Le proporzioni sono diverse perché la crema interna dev’essere più consistente.

Togliere tutta la parte marrone del secondo Pan di Spagna, tagliarlo a strisce e poi a pezzetti. Cospargere la superficie con i ritagli di Pan di Spagna ricavati dall’altro disco di Pan di Spagna e mettere la torta in frigorifero. Servirla con zucchero a velo.

Questa è la ricetta proposta da Vanity Fair ma anche noi ve l’abbiamo proposta più di una volta con diverse varianti.

Ricetta via Vanity Fair.