Primi piatti di Carnevale, gnocchi colorati con verdure

di Alba D'Alberto Commenta

I dolci di Carnevale sono solitamente molto colorati e allegri, ma questa non deve essere una particolarità solo dei dolci, in quanto con un po’ di fantasia si può preparare un intero menù a tema carnevalesco che propone diversi sapori e colori per tutto il pasto.

Un esempio sono gli gnocchi colorati, si trovano molto facilmente in tutti i supermercati o nei negozi di pasta fresca, da servire accompagnati da una salsa alle verdure come primo piatto sfizioso e non troppo pesante. La preparazione di questo primo piatto di Carnevale non è molto complicata, anzi, permette anche a chi non ha dimestichezza ai fornelli di fare un’ottima impressione sugli ospiti.

Gli gnocchi di Carnevale colorati possono essere proposti anche in qualsiasi altro periodo dell’anno utilizzando le verdure di stagione e, nel caso nessuno dei commensali sia vegetariano, la ricetta si può arricchire anche con della pancetta croccante.

Gli ingredienti per gli gnocchi di Carnevale colorati

  • 350 grammi di gnocchi, da scegliersi in tre diversi colori (normali, spinaci, zucca o qualsiasi altro colore volete aggiungere a questo piatto)
  • 30 grammi di burro
  • 40 grammi parmigiano reggiano grattugiato
  • 2 zucchine di medie dimensioni
  • 200 grammi di piselli
  • 2 carote
  • 6/7 ravanelli

Preparazione

Mondate e tagliate le verdure a pezzi molto piccoli, preferibilmente rotondi in modo che richiamino i coriandoli, e poi fatele cuocere in una padella di ampie dimensioni per circa 20 minuti, o almeno fino a che non saranno diventate morbide. Ricordate che le verdure hanno tempi di cottura diversi, quindi sarebbe meglio mettere prima le carote, poi le zucchine e i ravanelli e, in ultimo, i piselli.

Mentre cuociono le verdure, mettete a scaldare l’acqua per gli gnocchi. Salare al momento della bollitura e aggiungere gli gnocchi.

Quando la cottura della pasta sarà quasi terminata, scolate e poi mettete nella padella con le verdure a mantecare aggiungendo il burro il parmigiano.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>