Preparare le panelle

di Alba D'Alberto Commenta

Chi è stato a Palermo le ricorda perché si trovano ad ogni angolo di strada e per il loro gusto molto buono con il pane. Le panelle, o “pani e panelli” come dicono in Sicilia. Un cibo da strada, tipico della città, che ha origini probabilmente arabe e che è un simbolo di Palermo. Le panelle sono delle frittelle di farina di ceci.
Vediamo come si preparano le panelle, ottime da mangiare nel panino.
 
Ingredienti
1/2 Kg. di  farina di ceci
1/2 litro circa di acqua
Sale e pepe quanto basta
Prezzemolo tritato
Olio di semi
 
Preparazione
Sciogliere a freddo la farina di ceci nell’acqua e aggiungere il sale e il pepe. Fare attenzione che non si formino dei grumi. L’impasto va poi fatto cuocere a fuoco basso e mescolato di continuo, meglio se con un cucchiaio di legno. Stare attenti che l’impasto non si attacchi al fondo della pentola e quindi mescolare bene. Quando si ottiene una sostanza morbida e ben compatta, aggiungere il prezzemolo finemente tritato. Mescolare ancora un po’ e spegnere.
L’impasto ottenuto con la cottura va poi fatto raffreddare e spalmato in delle formine. Si può mettere l’impasto in dei piatti e farlo di spessore da 2-3 cm, oppure si può utilizzare una forma tubolare all’interno della quale inserirlo e farlo scorrere. La forma rotonda va poi tagliata per il suo diametro due volte in modo da ottenere la forma delle panelle.
Una volta fredde e della forma corretta, le panelle vanno fritte in abbondante olio bollente, meglio se in friggitrice. Pochi minuti e si possono tirare fuori e mettere sulla carta assorbente. Le panelle si mangiano calde e meglio se con il pane.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>