La piadina fatta in casa non va d’accordo con lo strutto

di Alba D'Alberto Commenta

Ogni volta che si pensa alla piadina, la mente vola in Romagna, come se lì facessero l’unica piadina al mondo degna di essere chiamata tale. Bhè forse è così ma è anche vero che con un po’ d’ingegno e niente strutto, si può fare la piadina anche a casa ed è buona lo stesso. Il condimento dipende dai gusti ma il classico prosciutto e formaggio può essere tranquillamente sostituito da accoppiate “invernali”. 

La piadina è il classico pasto da sceglier quando non si sa proprio cosa preparare. Per farla in casa non bisogna dotarsi dello strutto ma mettersi nella disposizione d’animo giusta. La ricetta è di quelle facili e veloci ma la resa, il più delle volte, non dà soddisfazione a chi pretenderebbe in una sera di avere la cittadinanza onoraria in romagna. 

Gli ingredienti sono semplici: olio, sale, acqua e farina. Lo ripetiamo: niente strutto. Poi si può farcire con affettati e formaggi ma anche con le verdure grigliate. La proposta per il ripieno, molto invernale e molto gustosa è quella broccoli e brie

Ingredienti per 6 persone

  • 300 g di farina 00
  • 150 ml circa di acqua a temperatura ambiente
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

In una ciotola mettete la farina setacciata aggiungendo a poco a poco l’acqua e l’olio d’oliva e poi un pizzico di sale, regolandovi in base alla farcitura scelta per evitare che sia immangiabile. Impastate tutto fino ad ottenere un panetto morbido e non appiccicoso. Dividetelo in sei pagnottelle uguali e con un mattarello stendente le sfoglie. 

Mettete a riscaldare la padella antiaderente e quando è ben calda fate cuocere le piadine. Nel momento in cui si formano le bolle in superficie, girate le piadine con molta attenzione e foratele con la forchetta. Le piadine così fatte possono essere congelate in sacchetti di plastica. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>