Come si fanno i panzerotti senza lievito

di giannni puglisi Commenta

I panzerotti classici sono fritti e sono lievitati. Sono ottimi, niente da dire ma non sono indicati né per chi sta a dieta né per chi scopre un’intolleranza anche lieve al lievito. L’alternativa che sembra “innominabile”, in realtà è molto gustosa e leggera. Se la piadina che è sempre senza lievito, non vi soddisfa, dovete provare questa seconda soluzione. È un obbligo!

Se dovete preparare qualsiasi ricetta senza lievito ma avete la necessità che sia bella “spumosa”, per prima cosa entrate nell’ottica di usare la farina di Manitoba e poi, naturalmente dovete pensare a friggere con olio superbollente. Ecco una ricetta non del tutto semplice ma di sicuro gustosa. 

Ingredienti

  • 250 gr di farina di manitoba
  • 2 cucchiai colmi di olio extravergine d’oliva
  • acqua tiepida
  • sale

Preparazione

Mettete a scaldare un po’ acqua in una pentola, servirà per far lievitare la pasta. Quindi impastate la farina con l’acqua e l’olio considerando che resterà un po’ appiccicosa. Mettetela a riposare per un’ora in forno con la pentola d’acqua calda sotto. Stendente l’impasto elastico in  modo che sia molto sottile, tipo un velo e poi riempite i dischetti con il ripieno che preferite. 

È importante che il ripieno, anche se sono verdure, sia asciutto e crudo. Non aggiungete quindi ingredienti come olio e pomodoro. Il prosciutto e il formaggio, la lattuga con le alici e il pepe, sono ottime. Formate dei cornetti pigiando la pasta con il dito e poi sigillateli bene cercando di evitare che venga fuori il ripieno non appena li prendete in mano. 

Fate friggere tutto in abbondante olio caldissimo. Vanno serviti bollenti.