Come si fa il lievito madre?

di Alba D'Alberto Commenta

Il lievito madre è un lievito molto apprezzato che si fa in casa e potrebbe durare per sempre a patto che l’opera di rinfresco sia effettuata periodicamente e con il metodo giusto. C’è chi se lo tramanda da anni. Ecco come si fa e qual è la sua particolarità.

Per la pizza, per il pane e per ogni prodotto lievitato, la questione del lievito non è da far passare in secondo piano. Se si usasse sempre il lievito madre, non ci sarebbero nemmeno problemi di digeribilità dei prodotti. Cosa che oggi sembra abbastanza frequente. La ricetta è semplice ma il procedimento un po’ lungo. Se pensate che ne valga la pena ecco come farlo a mano. 

Ingredienti

  • 200 gr di farina 0 bio
  • 100 gr di acqua
  • un cucchiaino di miele

Procedimento

Impastate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e poi copritelo con un panno in un contenitore al fine di lasciarlo lievitare 48 ore. Dopodiché dovete rinfrescare l’impasto aggiungendo di nuovo 200 gr di farina e 100 gr di olio. L’impasto così ottenuto va riposto in un contenitore di vetro e conservata in frigo.

Si usa per la preparazione di pizza, pane e tanti altro ancora ma c’è anche chi – una volta seguite le istruzioni per fare questo prodotto – lo spaccia al miglior richiedente. Una community spiega dove è possibile trovare il lievito madre già fatto vicino casa. In genere i panificatori sono sempre ben contenti di condivider questo prodotto. 

Il lievito madre è chiamato anche pasta acida o pasta madre, così per avere un’idea su come cercarlo su internet. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>