Come utilizzare il cremor tartaro al posto del lievito

di Alba D'Alberto Commenta

Quando si hanno problemi di allergie e intolleranze è necessario sostituire gli alimenti che provocano la reazione allergica con altri che a livello chimico svolgano se possibile la stessa funzione. Una delle allergie di cui è possibile soffrire è quella nei confronti del lievito naturale, il lievito madre in generale e tutti i suoi derivati, che tuttavia può essere ad esempio sostituito in cucina dal cremor tartaro che cercheremo di conoscere meglio in questo post. 

Che cos’è il cremor tartaro

Il cremor tartaro, cioè il bitrartato di potassio, che all’aspetto appare molto simile ad un altro prodotto naturale molto utilizzato in cucina e nell’ambiente domestico in generale, come il bicarbonato, è un sale naturale, piuttosto conosciuto e utilizzato nel Nord Europa e in altri paesi, ma ancora poco conosciuto e utilizzato in Italia. 

Il cremor tartaro ha un forte potere lievitante e per questo motivo può essere utilizzato da coloro che sono intolleranti o allergici al lievito di origine animale, per far lievitare tutti i prodotti da forno.

 Come si usa il cremor tartaro al posto del lievito

Il cremor tartaro può essere utilizzato per la preparazione di pane, pizzette, focacce e dolci e qualsiasi altra pietanza abbia bisogno di lievitare. Il suo impiego è molto semplice e non richiede l’impiego di calcoli. In una qualsiasi ricetta in cui sia presente del lievito, infatti, sarà sufficiente dividere la quantità di lievito prevista in due metà e impiegare per metà il cremor tartaro e per metà il bicarbonato di sodio. L’impiego di questo secondo ingrediente è indispensabile all’attivazione del processo di lievitazione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>