Come si fa la pizza in barattolo

di Alba D'Alberto Commenta

Se avete storto il naso nel leggere alcuni dei gusti più strani per la pizza proposti nel resto del mondo, sappiate che è stata inventata anche la pizza in barattolo. Va bene, adesso potete svenire e sognare nell’incoscienza la cara e vecchia margherita. Se poi però la curiosità è tale che la pizza in barattolo, dovete assolutamente farla, allora ecco la ricetta. 

La pizza in barattolo arriva dall’America ed è pensata perché pare sia pratico portarsela dietro così e poi mangiarla con il cucchiaio. Lo so, state svenendo di nuovo ma se pensate che ci sono posti in Europa dove la pasta è servita nei bicchieri e va anche tanto di moda, questa stranezza non è così “all’avanguardia”. Facciamo così: usiamola per aperitivo e passa la paura di vedersi accusare di oltraggio al pudore pizzaiolo partenopeo. 

Ingredienti

  • pasta per la pizza
  • passata di pomodoro
  • mozzarella
  • basilico
  • sale
  • olio extravergine d’oliva
  • barattoli di vetro di grandi dimensioni

Preparazione

Oliate un barattolo con olio extravergine di oliva. Poi stendente sul fondo uno strato di passa per la pizza e un po’ di sale. Face cuocere in forno a 180 gradi per 15 minuti e quando la togliete dal forno iniziate ad adagiarvi gli altri ingredienti. Inserite nel barattolo prima il pomodoro, poi la mozzarella tagliata a dadini, poi un po’ olio e il basilico e completate la preparazione con un altro strato di pizza. Rimettete tutto in forno sempre a 180 gradi per altri 15 minuti. La vostra pizza in barattolo è pronta. 

Se cercate qualche consiglio per la cottura della pizza nel barattolo di vetro in forno, sappiate che può essere comodo mettere in barattolo in una teglia alta riempita d’acqua così che la pizza eviti di bruciarsi. Provare per credere. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>