Baked Alaska

di giannni puglisi Commenta

Pan di Spagna, gelato e meringa per un dolce conosciuto anche come omelette norvegese

Si chiama Baked Alaska o in alternativa omelette norvegese, ma in effetti si tratta di un dolce con base di pan di Spagna, gelato cotto al forno e meringa bianca.  

Si dice che il dolce fu servito per la prima volta nel 1802 alla Casa Bianca per il presidente Thomas Jefferson e fece anche un certo scalpore perché era la prima volta che veniva servito del gelato durante un banchetto presidenziale.

INGREDIENTI

  • Per il pan di Spagna
  • 3 uova intere
  • 80 g di zucchero
  • 80 g di farina
  • 1 cucchiaio di scorza grattugiata di limone
  • 1 cucchiaio di Cointreau
  • Per la meringa
  • 120 g di albume
  • 120 g di zucchero semolato fine
  • 120 g di zucchero a velo
  • 500 ml di gelato a scelta (vaniglia o fragola)

NIDI DI MERINGA

 

PREPARAZIONE

 

 

Accendete il forno a 180°C.

 

Preparate il Pan di Spagna.

Setacciate la farina all’interno della ciotola e in un contenitore unite lo zucchero e le uova: montate tutto utilizzando un frullino elettrico fino a quando non otterrete un composto molto spumoso.

Aggiungete la farina setacciata, ma molto delicatamente e poco alla volta in modo tale da non creare grumi.

Terminato di incorporare la farina dovrete aggiungere anche la scorza di limoni e poi continuate a mescolare il composto molto delicatamente per non sgonfiarlo.
Versate il composto all’interno di uno stampo che avrete imburrato e infarinato e lasciatelo cuocere in forno per circa 25 minuti: quando sarà dorato sarà pronto.

 

Togliete la torta dal forno e poi rovesciatelo su una griglia per farlo raffreddare: spruzzate la superficie del Pan di Spagna con il liquore aiutandovi con un pennello, poi lasciatelo riposare fino a quando non si sarà del tutto raffreddato e poi mettetelo in frigorifero per almeno due ore.

 

Preparate la meringa: mescolate lo zucchero semolato e quello a velo e dividete il composto in due parti. Mettete gli albumi all’interno di una ciotola, poi aggiungete la prima metà degli zuccheri e montate a neve ferma con un frullino.

 

Adesso aggiungete lentamente l’altra metà degli zuccheri rimasti aiutandovi con una spatola, ma facendo attenzione a lavorare delicatamente il composto.

 

Adesso dovrete preparare la baked alaska: accendete il forno a 220°C. Il gelato deve essere morbido, per cui eventualmente mescolatelo con una spatola e poi spalmatelo sul pan di spagna. Ricoprite con la meringa mettendola all’interno di una sac a poche andando a creare dei ciuffi.

Infornate per circa 3-5 minuti fino a quando la meringa non sarà scurita, poi servite il vostro Baked Alaska.

 

 

 

Foto Thinkstock