Macarons

di laura86 Commenta

I macaron sono dei pasticcini morbidi e di diverso gusto considerati da molti simbolo della pasticceria francese nel mondo..

I macaron sono dei pasticcini morbidi e di diverso gusto considerati da molti simbolo della pasticceria francese nel mondo. Le origini di questo dolce sono molto antiche infatti si dice che essi siano stati i dolci preferiti dalla Regina Maria Antonietta, moglie del Re Luigi XVI. La creazione però, secondo alcune leggende, è italiana. Infatti è attribuita ad alcuni chef italiani che Caterina de Medici portò con se a Parigi per le sue nozze con il Duca di Orléans.

INGREDIENTI
50 ml d’acqua
Colorante alimentare
200 gr di farina di mandorle
150 gr di albume d’uovo a temperatura ambiente (5 albumi circa)
200 gr di zucchero a velo
200 gr di zucchero semolato
Farcitura

PROCEDIMENTO
Mescolare all’interno di una ciotola la farina di mandorle con lo zucchero al velo, passando poi il tutto in un passino per poter eliminare l’eventuale presenza di grumi. Aggiungere in un padellino lo zucchero semolato, l’acqua, e mescolare il tutto scaldandolo a fuoco leggero fino a raggiungere la temperatura di circa 120*C.

Mentre lo sciroppo di zucchero ed acqua si scalda, montare a neve la metà degli albumi. Una volta che gli albumi saranno abbastanza omogenei e ben fermi, aggiungere lo sciroppo ed il colorante per alimenti desiderato, e continuare a montare finché non si sarà freddato il tutto, in maniera tale da avere un aspetto denso e lucido. Fatto ciò, aggiungere alla farina di mandorle e allo zucchero a velo il resto degli albumi e mescolare il tutto fino ad avere una pasta di mandorle piuttosto solida. Aggiungere al composto appena creato un cucchiaio degli albumi montati in precedenza e mescolare il tutto per rendere il composto più morbido. Aggiungere il resto degli albumi e mescolare attentamente dal basso verso l’altro cercando di non smontarli. Dopo aver fatto questo versare tutto il contenuto in una saccapoche, con all’estremità una bocchetta liscia di 8/9 mm di diametro, e formare delle palline. Le palline dovranno essere lasciate a riposo per circa 20 minuti in una teglia con carta forno. Ciò farà si che le palline si appiattiranno e diventeranno lisce in superfice.

Infine infornare il tutto con modalità ventilato preriscaldato, a circa 160* per 10 minuti, oppure per circa 10 minuti a 180* con forno statico e poi lasciarle per circa 2 minuti con forno semiaperto. Una volta sfornate le meringhe e fatte raffreddare aggiungere la farcitura desiderata sulla parte piatta della meringa utilizzando una siringa o un cucchiaio, e ricoprire il tutto con un’altra meringa disposta con la parte piatta verso la farcitura. Fare raffreddare il tutto in frigo per una notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>