Strudel di frutti rossi

di Alba D'Alberto Commenta

Si sente così tanto parlare della dolcezza esagerata dello strudel classico che in tanti si sono preoccupati di proporne delle versioni salate che non sono niente male ma con gli ultimi scampoli di freddo quello che cerchiamo è la dolcezza di una coccola calorica. Ecco fatto. 

Il gioco è molto semplice ed è quello di dire sì alla classica domanda: “chi porta il dolce” e il quando è tra meno di due ore. Se non siete cuoche provette e soprattutto se non avete nemmeno la metà del tempo che vi è stato concesso, si apprezza la disponibilità ma bisogna fare un piccolo sforzo, quindi correre al supermercato e dotarvi di qualche ingrediente strategico. Il risultato potrà darvi grandi soddisfazioni. 

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 50 gr di bacche di goji
  • 4 prugne secche
  • marmellata di mirtilli
  • 100 gr nocciole secche tritate 
  • 1 pera

Preparazione

Prendente la pasta sfoglia e adagiatela su un piano. È probabile che sia tonda, quindi al centro per tutta la lunghezza disponete la granella di nocciole e sopra questa una buona dose di marmellata di mirtilli. Quindi sulla marmellata di mirtilli dovete aggiungere le bacche di goji e poi anche le prugne secche ridotte a pezzettini. 

Lavate una pera e fatela a dadini minuscoli. Quindi mettete anche quella sul famoso corridoio di nocciole dove la marmellata intrappola gli altri ingredienti. Quindi effettuate dei tagli in diagonale nella pasta e richiudetela dandole le sembianze di uno strudel. Spolverate il tutto con un po’ di zucchero e informate per una mezz’ora circa a 200 gradi. Provare per credere. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>