Le regole per la raccolta degli asparagi in Abruzzo

di Alba D'Alberto Commenta

Gli asparagi selvatici sono una delle verdure più buone e nutrienti che esistano. Sono ideali per la frittata ma anche per un risotto o per una semplice pasta piena di gusto. Eppure anche la loro raccolta sottosta ad una serie di regole, proprio come per i funghi. Ecco la legge valida in Abruzzo. 

La legge spiega che i prodotti del sottobosco disciplinati dalla presente legge sono:

  1. a) funghi epigei spontanei;
  2. b) fragole;
  3. c) asparagi selvatici;
  4. d) bacche di mirto;
  5. e) bacche di ginepro;
  6. f) lamponi;
  7. g) mirtilli

Per gli altri prodotti del sottobosco, di cui all’articolo 2, è consentita la raccolta giornaliera entro i seguenti limiti per persona:

a)      asparagi selvatici Kg. 1,000;
b)      bacche di ginepro Kg. 0,200;
c)      bacche di mirto Kg. 0,200;
d)      corbezzoli Kg. 2,000;
e)      fragole Kg 1,000;
f)        lamponi Kg. 1,000;
g)      mirtilli Kg. 1,000.

 

Non è richiesto e non è previsto il patentino, necessario invece per chi va a funghi 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>