Ricette low cost, zuppa di cipolla e pane vecchio

di giannni puglisi Commenta

La zuppa di cipolla è una ricetta molto semplice che appartiene alla tradizione gastronomica contadina. Non ha bisogno di una grande lavorazione e con alcune varianti del caso può diventare un piatto semplice, veloce, economico e vegetariano.

Prima di passare all’elenco degli ingredienti e alla spiegazione del procedimento per cucinare una zuppa di cipolla da antologia del risparmio, cerchiamo di capirne i vantaggi pratici. Si tratta di un piatto che consente di recuperare il pane vecchio, non richiede una lavorazione esagerata, è squisito e si presta a numerose variazioni. Io vi dico la mia ricetta e vi anticipo che quando parlo di brodo non faccio distinzioni tra brodo di manzo, brodo vegetale o brodo di dado. Questo dipende da quello che avete in casa.

Ingredienti per 2 persone

6 cipolle di diverso tipo (1 gialla, 1 bianca, 1 rossa, 3 cipollotti freschi)
olio extravergine d’oliva
1 noce di burro
sale
½ cucchiaino di zucchero
1 peperoncino piccante
2 cucchiai di farina
500 ml di brodo

Preparazione della variante veloce con brodo di dado

In una casseruola abbastanza alta mettete l’olio extravergine d’oliva e una noce di burro. Mentre il burro si scioglie tagliate tutte le cipolle a fette abbastanza sottili per garantirne la cottura più rapida.

Aggiungete le cipolle all’olio caldo ed abbassate in fuoco facendo attenzione al fatto che le cipolle devono ammorbidirsi e diventare trasparenti ma non soffriggere. Aggiungente il sale e mezzo cucchiaino di zucchero per annichilire l’acidità delle cipolle. Quando vi sembra che le cipolle siano morbide, aggiungete due cucchiai rasi di farina, girate bene e aspettate che tutto l’olio sia assorbito.

Aggiungete mezzo litro d’acqua calda, il peperoncino e un dado e lasciate bollire per 20 minuti a fuoco medio. Quando la cottura vi sembra ultimata, frullate la metà del vostro composto, e rimettetelo subito in pentola per altri cinque minuti.

Nel frattempo preparate i piatti creando un letto di pane. I puristi consigliano di bruscare le rondelle sottili di baguette ma se avete del pane vecchio, fa lo stesso. Spegnete la zuppa e versatela sui letti di pane, valutandone la consistenza cremosa. È da servire calda.

Diversamente rispetto a quello che si può immaginare, con quelle che i francesi chiamano soupe, sono ottimi i vini bianchi freschi. Per la nostra zuppa di cipolle e pane vecchio il consiglio è quello di un Müller-Thurgau, che con il suo sapore acidulo rinvigorisce il caratteristico aroma della cipolla che avete stemperato nel burro.