Pappa al pomodoro

di Alba D'Alberto Commenta

Probabilmente, la pappa al pomodoro è il primo piatto toscano per antonomasia. Famoso in tutto il mondo, semplice, gustoso, caratteristico. Un must della cucina, servito nei ristoranti così come nelle osterie. Sono diverse le ricette e le curiosità su questo primo così speciale. Per prepararlo si ha bisogno di ingredienti semplici. La raccomandazione è quella di selezionarli puntando tutto sulla qualità dei pomodori, che dovranno essere maturi e magari presi in campagna appena raccolti. Poi, si ha bisogno (come in gran parte delle ricette toscane) del pane raffermo. Quello regionale è famoso per la sua mancanza di sale e, grazie alla grande varietà di ricette di questa terra, non viene mani sprecato anche quando è stato acquistato molti giorni prima.

Ingredienti

Ecco tutto ciò che occorre per preparare la famosa pappa al pomodoro. In questo caso, gli ingredienti sono calcolati per quattro persone.

– Trecento grammi di pane toscano raffermo;

– Cinquecento grammi di pomodori maturi;

– Due porri;

– Tre spicchi di aglio;

– Basilico fresco;

– Un litro di brodo;

– Olio Extravergine;

– Sale;

– Pepe;

Preparazione

Si parte dal porro, che andrà tritato finemente e  poi rosolato. In alternativa, se non si ha il porro si fa la stessa cosa con dell’aglio schiacciato. Occorre far rosolare porro o aglio in sei cucchiai d’olio. Una volta indorati, bisogna unire i pomodori spezzettati ed il basilico abbondante. Poi, bisognerà tagliare il pane a fette  ed unirlo alla cottura aggiungendo il brodo caldo e cuocere per quasi mezz’ora. Questa è la ricetta per preparare la pappa al pomodoro. Il consiglio è quello di prepararla alcune ore prima di servirla in tavola, così da dar modo al pane di assorbire al meglio il brodo della cottura e donare al tutto una maggior consistenza.

Vini consigliati

Vini toscani: chi desidera seguire al massimo la tradizione potrà abbinare un vino toscano alla pappa al pomodoro, scegliendo tra la Vernaccia di San Gimignano o il Montecarlo. Il primo è un vino bianco, il secondo è un vino rosso.

Vini italiani: in alternativa si possono scegliere dei vini italiani quali ad esempio un Colli del Trasimeno, un Colli Albani (bianco), o un Dolcetto d’Alba (rosso).

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>