Alimentazione contro i dolori mestruali

di Alba D'Alberto Commenta

Dopo aver considerato l’alimentazione antifebbre che è importante in questo periodo dell’anno, occupiamoci degli alimenti che invece sono cruciali sempre per il gentil sesso che soffre mensilmente di dolori mestruali. Ecco cosa è bene mangiare e cosa è meglio evitare. 

Le donne molto giovani tendono ad avere dolori mestruali molto intensi che con l’età e con l’assunzione di contraccettivi estroprogestinici, possono venire meno o scomparire. Ma quando fa male la pancia, cosa si può fare? Innanzitutto individuare il dolore che di solito si localizza nel basso ventre e nella regione lombare. Poi capire bene che tipo di dolore si ha. 

L’utero è un muscolo e come tale contraendoli genera una sensazione di dolore simile a quella provocata dai crampi. Per cui, come per i crampi degli atleti, si consiglia di assumere magnesio. Senza necessariamente far ricorso ai classici integratori, si sappia che il magnesio è presente in molti alimenti di origine vegetale: verdure a foglia verde, frutta secca, legumi e cereali integrali. 

Sono molto ricchi di magnesio non solo fagioli e lenticchie, però, ma anche funghi, cacao e banane. I medici, consigliano inoltre di avere un’alimentazione equilibrata soprattutto in quei giorni lì, anche se la voglia che assale le donne è quella di mangiare qualcosa di dolce. 

I dolori mestruali si possono alleviare anche evitando alcuni cibi, per esempio il caffé (che, come fumo e alcol, riduce l’assorbimento del magnesio), gli alimenti a base di zuccheri raffinati, i grassi idrogenati e le carni rosse. Meglio mangiare il pesce azzurro e gli altri alimenti ricchi di omega 3 e gli alimenti poveri di sodio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>