Frittatina di lampascioni, un sapore irresistibile

di Alba D'Alberto Commenta

Abbiamo affrontato più di una volta il “problema” uova e abbiamo concluso che una modalità interessante di proporre questo alimento molto nutriente è con la cottura alla coq oppure sotto forma di frittata. Oggi invece abbiamo proposto una ricetta pugliese d’hoc, quella delle orecchiette con le cime di rapa. E allora perché non restare in Puglia con la frittatina di lampscioni?

Restiamo in Puglia: la Regione è lunga e piena di ricette tradizionali che vale la pena menzionare e suggerire a chi è interessato a scoprire l’Italia partendo dalla bontà della cucina tricolore. Questa pianta non è facile da trovare, tanto che alcuni pensano sia reperibile soltanto in Puglia. In realtà il mercato ortofrutticolo si è evoluto e adesso questa pianta si può gustare in tutta Italia, Magari non tutti li chiamano lampascioni visto che come dicono i manuali 

illampascione o lampagione, è detto anche cipolla canina, cipollaccia turchina, cipollaccio col fiocco o giacinto dal pennacchi.

Nella cucina meridionale si usa  dopo aver ripulito i bulbi dalla terra e dalle radici e dopo averli tenuti a bagno per almeno un’ora, il tempo necessario per far perdere loro il liquido amaro dopo la sbucciatura. In realtà potrebbe servire molto più di un’ora e inoltre non tutto l’amaro va via, in fondo è proprio quello il sapore particolare di questi frutti della terra. 

Per realizzare le frittatine, dovete avere a disposizione: 

  • 50 gr di grana grattugiato
  • 40 gr di pangrattato
  • sale
  • pepe
  • mezzo spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
  • 2 uova
  • olio d’oliva
  • 400 gr di lampascioni. 

Dopo aver pulito i lampascioni e dopo averli lasciati a bagno, per 3-4 ore (noi ve lo consigliamo) in acqua fredda cambiando l’acqua più volte, scolateli e fateli bollire per 40-45 minuti. Dopo averli scolati, lasciateli raffreddale e poi schiacciateli con una forchetta. In una ciotola sminuzzateli fino ad ottenere una purea cui aggiungerete tutti gli altri ingredienti. Vanno cotti in abbondante olio bollente realizzando delle frittelle molto piccole. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>